Rispondi a: Perché tutta questa attrazione per la pornografia?!

Home Forum L’AGORA Perché tutta questa attrazione per la pornografia?! Rispondi a: Perché tutta questa attrazione per la pornografia?!

#131898

Nuzzi
Partecipante

Io frequneto persone interessanti, che siano pervertiti o meno non ne ho idea, ma anche se fosse non sarebbe un problema.
Comunque mi è capitato di passare del tempo con gente che fa cose che se tu le conoscessi probabilmente ne moriresti 🙂

Sono su altro gironale perchè è, molto spesso, un tesoro di punti di vista differenti rispetto ai tradizionali.
Però non sono per nulla d'accordo con alcune interpretazioni di molti che sono qua (ma mi sembra una cosa naturale avere punti di vista diversi sulle cose, essendo noi tutti simili ma più che altro tutti diversi.)
Trovo, dal mio punto di vista, assurdo che una persona che si dichiara “in cerca di crescita” possa cadere vittima di tranelli così elementari.
Se il tuo essere diverso dalla massa, se il tuo essere alla ricerca di qualcosa di oltre ai classici modi di pensiero, si esaurisce nell'abbandono di un dogma per abbracciarne un altro allora mi pare che la tua situazione tenderà a stagnare.
Vedi, io credo che il problema stia nella creazione di un dogma,quealsiasi esso sia, perchè, a ben vedere un dogma non è altro che un “punto di vista che, per sua natura, esclude tutti gli altri punti di vista possibili”. Non bisogna liberarsi dai dogmi, ma dal dogmatismo! Esistono infiniti punti di vista su una cosa, con che motivazioni gli escludi tutti tranne uno? Perchè lo ha detto il santone di turno? E per quale ragione dovremmo seguire quel santone e sacrificare la nostra unicità per risplendere di luce non propria? Facendolo ti perdi la ricchezza della vita perchè cominci a non voler considerare tutto quanto esiste e che è contrario alla dottirna che hai scelto, in questo vedevo fondamentalismo.
Quando etichetti una persona, qualsiasi etichetta tu gli affibi, automaticamente smetti di guardarla per quello che è e la osservi solo da quel punto di vista, dal punto di vista dell'etichetta che gli hai confezionato.
Così uno diventa il ladro, l'altro il drogato, l'altro il perverso.
Io penso che la vita sia una cosa difficile per tutti, soprattutto per le persone “diverse” dalla massa che sono costrette anche a subire umiliazione da chi le bolla senza conoscerle ed esclusivamente in base a scelte che si reputano sbagliate. Ognuno ceca di trarre da questa vita un po' di gioia, di felicità, di piacere.
C'è chi si astiene dal sesso per tutta la vita, magari per motivi religiosi, perchè dovrei considerarlo una persona migliore di uno che gli piace giocare con gli animali? Per quale ragione? Per quale motivo un comportamento dovrebbe essere migliore dell'altro? Perchè uno è alto e l'altro e basso? Ma i concetti di alto e basso sono anch'essi relativi e ognuno può considerare una cosa alta o bassa a suo piacimento o a sua convenienza.
Conosco persone con cui trascorrere piacevolissime serate che sono, dal mio punto di vista, dei figli di buona donna e conosco anche persone noiose e “pesanti” che sono invece dei pezzi di pane.
La tua generalizzazione sull'alto e sul basso è solo l'ennesimo tentativo di etichettare una cosa, di dire cosa bisogna fare e da cosa bisogna astenersi… come fai a non capire che accettando una regola in quanto tale sacrifichi il tuo essere per costruirti un io. L'essere non ha credenze, dogmi o laeggi.
Se consideriamo la crescita spirituale come un cammino di liberazione com'è che siamo ancora così pieni di catene?

Una Puttana è una persona alta e spirituale o bassa e grezza?
Siccome intuisco al tua risposta aggiungo: com'è che allora ad esempio Gesù si contornava solo di gente che era ai margini della società? Il peggio del peggio? gli intoccabili, i lebbrosi, le prostitute…
Gente, i dogmi sono fatti per le persone che non hanno voglia di pensare!
Svegliatevi!