Rispondi a: Perché tutta questa attrazione per la pornografia?!

Home Forum L’AGORÀ Perché tutta questa attrazione per la pornografia?! Rispondi a: Perché tutta questa attrazione per la pornografia?!

#131900

Anonimo

Ebbene il sesso ti sembrerà strano ma non è un emozione alta ma bassa.

Dipende dall'etichetta che gli hai appiccicato.
Ti faccio un esempio:

Un ladro considera il crimine come un bene perché gli porta benefici materiali (non comprende il concetto di equilibrio).

Un ladro bolla la giustizia come un male perché quella ostacola il suo business squilibrato.

Lui pensa che amore è vigliaccheria perché gli impedisce di arraffare a destra e a manca, ciò che non merita.

Per un ladro, l'onestà è un emozione bassa perché lo disturba alquanto.

Non è preparato alla convivenza pacifica con i suoi simili.

La sua opinione sull'amore e sulla giustizia è pesantemente influenzata dal suo modo di vivere che la propaganda dell'ambiente locale, dove si è trovato suo malgrado, gli ha inculcato nella mente come “l'unico possibile”.

Così è per la sessualità e per ogni altra cosa.

Disturba ciò che non si conosce – e non si conosce perché il percorso scelto è (o sembra) incompatibile con certe “novità”.

Quando però il sesso è comunicazione “spirituale” allora non è diverso dall'Amore “spirituale”. L'etichetta che ognuno appiccica alle cose dipende non dalla loro vera natura ma esclusivamente dal livello di coscienza di chi sperimenta quella cosa in un determinato contesto.

[color=#ff0000]Un altro esempio[/color]. Chi usa la TV solo per la propaganda politica o commerciale, non sa che la TV può essere utilizzata ANCHE per la comunicazione sincera tra coscienze, vicine e lontane. Costui vede una parte della realtà (quella più appariscente) ma non il resto, non la parte più significativa, molto più alta, e più bella.

Autolimitandosi, probabilmente non incontra mai la Pace interiore, dunque il senso della Vita.

Tra l'altro è una nota trappola del sistema, quella di farci credere che l'uomo sia una “bestia” il cui comportamento si basa sugli “istinti animaleschi” (cosa sono poi?) i quali “devono essere repressi”.

Falsissimo. Ecco perchè l'uomo è schiavo ancora oggi.

Quegli istinti (più o meno “bassi”) semplicemente NON ESISTONO nell'uomo naturale – nell'uomo non ipnotizzato. Non c'è nulla da reprimere ma è la vera coscienza che dovrebbe emergere in assenza di disinformazione e condizionamenti – anche quelli sulla sensualità originaria che è totalmente diversa dal “sesso” moderno che è un abominio.

“Matrix” vuole che l'uomo non scopra mai la propria integrità, vuole che rimane parziale, diviso, in costante lotta tra “il basso” e “l'alto”, l'ombra di se stesso – un ologramma, finzione. Ma nell'uomo naturale non sono presenti le frequenze basse, quelle sono il prodotto di convinzioni errate protratte nel tempo (abitudini “casuali” e deleterie).

Le basse frequenze sono un indicatore di malattia mentale o malattia del crimine, non hanno alcun nesso con l'uomo sano e naturale.

Se in un uomo sono presenti “istinti criminali” o queste “basse frequenze”, ha bisogno di essere curato, è malato – e non si cura con la repressione dei sentimenti perché quando si appalesano è già troppo tardi per agire, così si accumulano ancor di più nel suo inConscio.

L'uomo dovrebbe tornare ad essere l'uomo, INTEGRO, completo, allora guarirà.

Una Puttana è una persona alta e spirituale o bassa e grezza?

C'è da dire che prostituire le menti/ coscienze (“spirito”) è molto peggio del prostituire i corpi (“materia”).