Rispondi a: Nucleare: un maledetto imbroglio

Home Forum L’AGORA Nucleare: un maledetto imbroglio Rispondi a: Nucleare: un maledetto imbroglio

#131932
brig.zero
brig.zero
Partecipante

Agenzia nucleare, Veronesi si pente?
Sul Financial Times non è allineato col Governo sulle scorie
:hehe:

Il professor Umberto Veronesi non aveva tanta voglia di diventare capo dell’Agenzia per la sicurezza nucleare. Ma glie l’hanno chiesto, ed era difficile dire di no.
E’ il punto più vistoso di un’intervista che egli ha rilasciato ieri al Financial Times. Ma la vera bomba l’ha lanciata col silenziatore. Veronesi ha detto infatti che il problema delle scorie nucleari potrebbe essere risolto mandandole all’estero. Una posizione ben diversa da quella del Governo italiano, che tiene in cassaforte l’elenco dei siti adatti per il deposito nazionale.
Infatti il sottosegretario Saglia si è subito sentito in dovere di affermare che il deposito nazionale va fatto a tutti i costi.
Forse manifestare un così scarso entusiasmo per la presidenza dell’Agenzia e la polemica indiretta col sottosegretario Saglia sono il modo indiretto e contorto con cui Veronesi ammette che si sta pentendo e che vorrebbe tornare indietro. Nel qual caso farebbe meglio a dirlo chiaro.
Come sfondo dell’intervista a Veronesi, il Financial Times spiega che il ritorno dell’Italia al nucleare (per il quale il quotidiano finanziario fa implicitamente il tifo) viene ritardato dalla paralisi del Governo Berlusconi (per quest’ultimo il tifo implicito è assente): una paralisi dovuta a scandali legati alla corruzione e a spaccature all’interno del Pdl.
Oltre a dire di non aver desiderato la nomina a capo dell’Agenzia nucleare, Veronesi nell’intervista afferma di essere stato scelto a causa della sua solida fama di scienziato e perchè esponente dell’opposizione. Sono le uniche affermazioni riportate fra virgolette.
Le cose più interessanti sono nel discorso indiretto. Innanzitutto, Veronesi spiega che l’approvazione della sua nomina da parte del Parlamento può essere rinviata o può non andare in porto. Il Parlamento ha cose cose più importanti da fare: il 14 dicembre è atteso il voto di fiducia (o sfiducia?) a Berlusconi.
Conferma poi che l’Agenzia di cui è astato nominato a capo ha budget e staff limitati: quest’ultimo sarà costituito da un centinaio di persone scelte fra un ristretto numero di scienziati nucleari. Ottime ragioni, aggiungo io, per non essere entusiasta della presidenza: ma prima di accettare si è forse dimenticato di domandare quali strumenti sarebbero stati a sua disposizione?
Infine Veronesi ammette che per la scelta dei siti nucleari è necessario l’accordo con le Regioni. E dice che la soluzione per le scorie potrebbe essere quella di spedirle all’estero, in uno dei futuri siti europei di uso comune.
Dall’intervista, dicevo, non traspaiono certo ottimismo ed entusiasmo. E poi le ultime due affermazioni sono fuori dal coro governativo. L’ultima soprattutto: il sottosegretario Saglia ha dichiarato proprio oggi che secondo lui è tecnicamente fattibile entro il 2015 il deposito nazionale delle scorie e bisogna realizzarlo a tutti i costi.
Ovvero: il sottosegretario vorrebbe risolvere in cinque anni un problema che i Paesi dediti al nucleare civile non sono riusciti a risolvere in oltre mezzo secolo.
Fra la sua affermazione e quella di Veronesi a proposito delle scorie c’è una bella differenza. Ma se Veronesi sta pentendosi, poteva trovare un modo meno indiretto per farlo sapere.
Sul Financial Times l’intervista a Veronesi
http://www.ft.com/cms/s/5acbfa7c-f644-11df-a313-00144feab49a,Authorised=false.html?_i_location=http%3A%2F%2Fwww.ft.com%2Fcms%2Fs%2F0%2F5acbfa7c-f644-11df-a313-00144feab49a.html&_i_referer=http%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fl.php%3Fu%3Dhttp%253A%252F%252Fwww.ft.com%252Fcms%252Fs%252F0%252F5acbfa7c-f644-11df-a313-00144feab49a.html%2523axzz168KBZcsl%26h%3D215d1#axzz168KBZcsl
Per leggerla è necessaria la registrazione, che è gratuita
Su Agi Saglia, deposito nazionale delle scorie nucleari entro il 2015:
http://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/201011231438-eco-rt10120-nucleare_saglia_fattibile_deposito_scorie_entro_2015
da: Blogeko


https://www.facebook.com/brig.zero