Rispondi a: Il giorno è il Potere, la notte è il Sapere

Home Forum MISTERI Il giorno è il Potere, la notte è il Sapere Rispondi a: Il giorno è il Potere, la notte è il Sapere

#13198

traghettatore
Partecipante

Scrive Richard ….. il problema è convincersi che la realtà sia solo quella che percepisci con i sensi esteriori e perdere un'equilibrata connessione con i sensi interiori, allora c'è l'inganno ….

help ——-“come si fà a riquadrarlo di giallo” ————-
—————–

I livelli di percezione di ogni singolo evento sono differenti fra individuo ed individuo …. per assurdo, fra gli spettatori di Nassim,
– alcuni si beano dell'essere presenti ad una “rappresentazione” forbita ed ilare al tempo stesso, perdendosi magari un po' di crema dei discorsi;
– alcuni vedono nelle sue teorie finalmente nuova luce là in fondo al tunnel, e muovono nuovi passi;
– alcuni non condividono per nulla quello che sentono ( e magari si impuntano a non vedere anche le più logiche novità ) ma si guardano bene dall'esprimersi vista l'avvolgente atmosfera;
– alcuni si chiedono ” mi sono perso qualcosa ? ” , dove sono stato fino ad ora ?;

Nessuno dei presenti prova le stesse emozioni o è attraversato dalle stesse illuminanti verità quindi percepiscono differenti verità.
Fatti “n” gli esseri umani, “n” sono le verità personali percepite …….. poi, forse, esiste una verità assoluta.

Tagliando con l'accetta, in due grosse fette, il numero degli esseri umani che arrancano sui ripidi tornanti della presa di coscienza, e quindi potenzialmente prossimi a divenire uomini, qualunque nuova conoscenza la possono apprendere attraverso la razionalità o attraverso l'intuizione ( qualcuno disse che Dorica è il raggiungerla attraverso le razionalità, Ionica attraverso l'intuizione ).

Grande balzo avviene quando l'intuizione cerca conferme nella razionalità;
più grande ancora quando è la razionalità ( fredda e calcolatrici ) a sposarsi e concedersi alle intuizioni – emozioni.

La programmazione Neoro Linguistica direbbe che, in un individuo nettamente destrorso, l'emisfero sinistro, la razionalità, comunichi pariteticamente con l'Emisfero Destro, l'intuizione, l'emozione.

Allora è festa.

Allora tutto si dipana e si riesce a salire un altro faticoso scalino … il proprio faticoso scalino.

Queste nuove conquiste, o meglio il sapere di sapere di queste nuove conquiste, attraverso l'eterico lo mettiamo a disposizione anche degli sconosciuti, …..
di quelli sconosciuti che sono pronti ad agganciarsi, capaci di spiccare più in alto di noi e mostrarci nuova luce e nuove verità.