Rispondi a: Il Disclosure ai giochi finali

Home Forum L’AGORA Il Disclosure ai giochi finali Rispondi a: Il Disclosure ai giochi finali

#132553

deg
Partecipante

[quote1291306952=CANERO]
Nasa: scoperta vita extra terrestre

Un microbo rinvenuto in fondo a un lago

Clamoroso annuncio della Nasa: una prova che dimostrerebbe la vita su altri pianeti. “Una scoperta in astrobiologia” che dimostrerebbe l'esistenza di un'altra forma di vita, anche sulla Terra. Convocata una conferenza stampa per giovedì. La forma di vita sarebbe un microbo in grado di sopravvivere in un ambiente letale. Il batterio è stato trovato in fondo al Mono Lake, nel Parco Nazionale di Yosemite, in California, un lago ricco di arsenico.
La creatura usa l'arsenico per sopravvivere e questa capacità, secondo l'agenzia spaziale americana, aumenta la prospettiva che una forma di vita simile possa esistere su altri pianeti che non hanno la nostra atmosfera.

Lewis Dartnell, astiobiologo del Centro per le Scienze Planetarie di Londra, ha sottolineato: “Se questi organismi utilizzano l'arsenico nel loro metabolismo, ciò dimostra che ci sono altre forme di vita rispetto a quelle che conosciamo. Sono alieni, ma alieni che condividono lo stesso nostro ambiente”.

L'Agenzia Spaziale annuncerà i risultati della ricerca in una conferenza stampa dal titolo 'Una scoperta dell'astrobiologia che avrà conseguenze sulla ricerca di prove della vita extraterrestre”.

Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo497235.shtml
[/quote1291306952]

” ….. Se quindi sulla Terra esiste una forma di vita del tutto inaspettata e diversa da quelle che conosciamo, potrebbe essere un segnale importante per ammettere che in altri pianeti la vita si sia sviluppata in modo del tutto diverso che qui da noi. La vita qui è anche molto diversa dal punto di vista del metabolismo, ma la biochimica di base è la stessa. Questo ci permette di capire che la biologia che conosciamo è fatta di componenti di base essenzialmente eguali, come il DNA, le proteine, i lipidi. Ovviamente la fisiologia dei tanti organismi che vivono sul nostro Pianeta presenta la massima varietà, che comprende anche l'homo sapiens.

Il tutto è basato su pochi elementi chimici che si combinano variamente nei vari batteri da cui parte, ed è partita, la vita: carbonio, idrogeno, azoto, fosforo e zolfo, in sigla CHNOPS. Quello trovato dai biochimici e astrobiologi NASA sarebbe un batterio del tutto inatteso, che sostituirebbe il fosforo con il velenosissimo, almeno per noi, arsenico. Niente marziani quindi e neppure alieni sulla Terra, come molti speravano all'annuncio della conferenza stampa di stasera.

Ma la scoperta è quasi quasi più importante, se confermata. Se infatti la vita può svilupparsi, nei suoi mattoni iniziali, anche in forme molto diverse da quelle che conosciamo e pensiamo possano esistere, nulla ci vieterebbe di pensare che si sia sviluppata in un altro pianeta una vita “all'arsenico”. Aspettiamo la conferma di stasera per dire l'ultima parola.”
http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2010-12-02/arsenicoarsenico-131133.shtml?uuid=AYesLToC