Rispondi a: La vergognosa risposta italiana nei confronti di Emergency

Home Forum L’AGORÀ La vergognosa risposta italiana nei confronti di Emergency Rispondi a: La vergognosa risposta italiana nei confronti di Emergency

#133712

lila
Partecipante

ROMA (Reuters) – I tre operatori di Emergency arrestati la scorsa settimana in Afghanistan con l'accusa di terrorismo sono stati liberati.
Lo riferisce il ministro degli Esteri Franco Frattini in una nota.

“Abbiamo ottenuto quello che era il nostro obiettivo prioritario, e cioè la libertà per i nostri connazionali senza mettere in discussione la nostra posizione di ferma solidarietà con le istituzioni afgane e la coalizione internazionale nella lotta contro il terrorismo in Afghanistan”, si legge nella nota.

I tre operatori italiani di Emergency del centro di Lashkar-gah, Marco Garatti, Matteo Dell'Aira e Matteo Pagani, e i loro sei colleghi afghani sono stati fermati sabato 10 aprile, con l'accusa di aver preso parte ad un complotto per assassinare il governatore della regione di Helmand, Gulab Mangal.

Emergency opera in Afghanistan dal 1999 con tre centri chirurgici, un centro di maternità e una rete di 28 centri sanitari.

Gli altri sei italiani impiegati nella struttura di Emergency a Lashkar-gah sono stati trasferiti a Kabul il 13 aprile, lasciando il controllo del centro alle autorità afghane.

L'Italia è in Afghanistan con oltre 3.000 truppe, parte del contingente internazionale guidato dalla Nato per combattere la ribellione talebana e sostenere il governo Karzai.

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE63H06Q20100418