Rispondi a: la triade della destra

Home Forum L’AGORA la triade della destra Rispondi a: la triade della destra

#133838

altair
Partecipante

[quote1272112805=simbiosi]
Lo stato italiano è una istituzione creata dall'uomo. Nn ha nessun valore REALE. Svegliati.
E con questo chiudo con te, siamo su 2 mondi completamente diversi.
[/quote1272112805]

Ecco un altro che farnetica.

Simbiosi ci dice che lo Stato Italiano è un'istituzione che non ha nessun valore reale.

Codice Penale

LIBRO II
DEI DELITTI IN PARTICOLARE
TITOLO I
DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ DELLO STATO
CAPO I
DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INTERNAZIONALE DELLO STATO

Attentati contro l’integrità, l’indipendenza o l’unità dello Stato.

Attentati contro l’integrità, l’indipendenza o l’unità dello Stato
Chiunque commette un fatto diretto a sottoporre il territorio dello
Stato o una parte di esso alla sovranità di uno Stato straniero, ovvero a menomare
l’indipendenza dello Stato è punito [con la morte] (1) (2).
[u]Alla stessa pena soggiace chiunque commette un fatto diretto a disciogliere
l’unità dello Stato[/u]
, o a distaccare dalla madre Patria una colonia o un
altro territorio soggetto, anche temporaneamente, alla sua sovranità (2).

(1) La pena di morte per i delitti contemplati nel codice penale è stata soppressa e sostituita con l’ergastolo
dal d.lgs.lgt. 10-8-1944, n. 224.
L’art. 27, ultimo comma, Cost., ha stabilito che non è ammessa la pena di morte se non nei casi previsti dalle
leggi militari di guerra.
Il d.lgs. 22-1-1948, n. 21 (Disposizioni di coordinamento in conseguenza dell’abolizione della pena di morte),
ha soppresso la pena di morte per i delitti previsti da leggi penali speciali diverse da quelle militari, e l’art. 1 della
l. 13-10-1994, n. 589 (Abolizione della pena di morte nel codice penale militare di guerra), ha abolito la pena di
morte prevista dal codice penale militare di guerra e dalle leggi militari di guerra, sostituendola con la pena
massima prevista dal codice penale.
(2) L’art. 5, comma 2, della l. 29-5-1982, n. 304 (Misure per la difesa dell’ordinamento costituzionale), prevede
una specifica ipotesi di non applicabilità della suddetta pena nell’ambito di reati per finalità di terrorismo
e di eversione.
Note procedurali: Arresto: obbligatorio in flagranza (380 c.p.p.). Fermo di indiziato di delitto:
consentito (384 c.p.p.). Misure cautelari personali: consentite (280, 287 c.p.p.). Autorità
giudiziaria competente: Corte di assise (5, lett. d, c.p.p.). Procedibilità: d’ufficio (50 c.p.p.).

http://www.cartamediale.it/estratti/cod_pen.pdf

Se, in un punta di diritto, qualcuno volesse contestare certe tue affermazioni, poi vedi chi si sveglia!