Rispondi a: MATTATOIO

Home Forum L’AGORA MATTATOIO Rispondi a: MATTATOIO

#133881
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1272565752=Spiderman]
[quote1272550852=Richard]
chi ha ragione?
GESU' MANGIAVA CARNE DI AGNELLO (COME ANCHE NELL'ULTIMA CENA)

[/quote1272550852]

Questa è una palla grande l'universo. Come già detto Ric, in questo argomento vaneggi a destra e sinistra in preda a baggianate varie.
[/quote1272565752]
non sono io a dirlo
http://forum.corriere.it/animali_e_dintorni/02-04-2010/gesu-mangiava-carne-di-agnello-come-anche-nellultima-cena-1518556.html

ma la teologa Uta Ranke-Heinemann
Nata da famiglia protestante, si è convertita al cattolicesimo seguendo l'esempio del suo maestro, il teologo evangelico Heinrich Schlier. È stata la prima donna abilitata dalla Chiesa cattolica ad insegnare teologia nelle università (1970), ma anche la prima donna che la Chiesa cattolica ha allontanato dall'insegnamento (1987). Ha raggiunto fama internazionale grazie alla pubblicazione Eunuchi per il regno dei cieli (Rizzoli), che illustra la morale sessuale della Chiesa nel suo sviluppo in due millenni, e Cosi non sia, introduzione al dubbio di fede (Rizzoli).
Fu professoressa di Teologia Cattolica. Nel 1987 perse la catterda e venne scomunicata per aver messo in dubbio il concepimento verginale.[1]
È docente di Storia della Religione all'Università di Essen.
http://it.wikipedia.org/wiki/Uta_Ranke-Heinemann

cosa voglio dire? che se prendiamo le varie culture religiose e vari testi, che restano testi e in quanto tali a mio parere manipolabili e manipolati, dal punto di vista degli insegnamenti spirituali sull'alimentazione troviamo idee differenti.
Io capisco cosa vuoi dire Spiderman, hai ragione sicuramente quel modo di trattare gli animali è uno schifo, infatti ho detto che andrebbe cambiato.

Quello che subito ho voluto rispondere, perche poi chiaramente queste discussioni perdono il filo, è che l'argomento andrebbe trattato diversamente se l'effetto che si vuole avere è quello di spingere le persone a non mangiare carne.

Io non penso che di per sè sia una pazzia che l'uomo mangi l'animale, che sia un pericolo o un atto contro leggi divine, se dovessi decidere di non mangiarla potrei farlo per il modo in cui vengono trattati e non giustifico certamente e non penso sia giusto e necessario che vengano torturati e fatti soffrire in un certo modo quando credo che si possa evitare.

Chiaramente viene anche a me da pensare : “pero se vengono uccisi in un modo o nell'altro è comunque sbagliato”, ma non mi convince questo, non sento che sia sbagliato, che si possa evitare oggi con giuste alternative questo è innegabile, ma non condanno il fatto di mangiare carne e ne abbiamo gia discusso.

Quindi dato che ne avevamo discusso ho solo voluto dire che affrontare l'argomento aggressivamente verso chi mangia carne e demonizzando l'alimentazione con carne, che sia perfettamente e spiritualmente corretto o meno, lo trovo un modo sbagliato, questo era il mio commento.
Come trovo sbagliato chiaramente il modo in cui viene prodotta e commercializzata la carne e come vengono trattati gli animali, in base all'articolo proposto all'inizio.

Dal lato spirituale/religioso, come preferite, l'argomento puo essere interessante, anche qua troviamo opinioni diverse tra le culture e ognuna crede di essere nel giusto chiaramente.
Vediamo una uccisione e diciamo che è sbagliato e da condannare, ma io trovo che abbiamo in generale una visione molto parziale della morte e che col tempo apprenderemo altro, poi trovo che sia piu importante la motivazione.
Un conto è uccidere per alimentarsi e un conto è per altro..la morte per quanto ci faccia paura o ribrezzo, fa parte della vita, è difficile da concepire, ma è questa realtà che viviamo in cui tutto sperimenta “nascita e morte”..in varie forme..
Parliamo sempre di “illusione” e “maya”, allora se la morte è illusione perche l'essenza vitale non puo “morire”, ma è l'involucro che smette di funzionare, escludendo maltrattamenti e torture inutili ecc..chi non ci dice che sia naturale che l'uomo si nutra anche di animali e questo non faccia parte del ciclo dell'evoluzione, che questo non permetta all'animale come entità spirituale di liberarsi del corpo e andare oltre e forse proprio anche grazie al fatto che, vedendo la cosa da un punto di vista energetico, l'uomo si nutre di esso?

Con questo non giustifico ripeto un maltrattamento e una tortura e una mancanza di totale rispetto per gli animali che vengono allevati e poi uccisi…però sono pensieri che ho fatto e trovo che si possa vedere la cosa sotto diversi aspetti, se ci distacchiamo un attimo da quella che è l'impressione della morte.

Spider, so che hai preso una idea e non potresti mai discuterla piu di tanto, infatti per non contrastare troppo ho subito solo voluto precisare che forse esiste un modo migliore di affrontare l'argomento, era solo un consiglio.