Rispondi a: MATTATOIO

Home Forum L’AGORÀ MATTATOIO Rispondi a: MATTATOIO

#133891
Richard
Richard
Amministratore del forum

non voglio dire che sia corretto, ma ho scoperto in questa discussione che l'ipotesi che avevo fatto esiste nella Kabbalah

Secondo la kabbalah mangiare la carne degli animali, soprattutto a shabbat, nasconde motivazioni legate all’equelibrio dei cicli dell’ “ecosistema” e ai cicli delle reincarnazioni.
Troviamo scritto nel testo cabalistico Iggheret HaKodesh:

E’ risaputo che ogni cosa è ciò di cui si nutre, e così anche il corpo. (…) Il Signore Benedetto, le cui vie sono tutte giustizia, ha ordinato di macellare le bestie quale nostro cibo. Come mai? Non sarebbe meglio se ci nutrissimo dei vari prodotti e frutti prelibati? Come mai ha dichiarato di libero uso il sangue delle bestie e degli animali selvatici? Come mai ha voluto infliggere loro tale grande sofferenza?
Sappi che questi sono i fondamenti del mondo, e cioè che il Signore Benedetto fa del bene a ogni creatura e ha compassione per ognuna di esse, come sta scritto: “E’ buono il Signore verso tutti, la sua misericordia è su tutte le sue opere” (Sal 145, 9). Questo versetto fa comprendere che la macellazione degli animali e il loro consumo da parte degli esseri umani è a fin del loro bene, e che è un atto di pietà e misericordia verso di loro. Procedo a spiegarti.
È noto che ogni cibo che l’uomo ingerisce viene triturato nello stomaco e di qui scende nelle viscere superiori che stanno sotto di esso; da questi intestini il fegato succhia la parte migliore del cibo, la più grassa, più pura e più pulita, mentre il resto lo respinge verso gli intestini inferiori, così da farlo uscire attraverso gli escrementi.
Il fegato cuoce e ricuoce ciò che ha succhiato e lo rende sangue, lo pulisce e lo invia al cuore, che a sua volta lo invia a tutti gli organi; quando il sangue arriva agli organi, in ognuno di essi diviene quel che l’organo è, grazie a una terza cottura: nella carne diviene carne, nel grasso diviene grasso, nelle ossa ossa, nelle vene vene, nei nervi nervi, poiché è con esso che il corpo si nutre.
Se ne deduce quindi che la bestia macellata a scopo alimentare, per l’uomo, ha tratto beneficio nel salire dal livello di corpo di bestia a quello di corpo umano.
Questa è la via delle quattro categorie del mondo inferiore: minerali, vegetali, animali che non parlano e creature che parlano.
I minerali traggono nutrimento dai quattro elementi, i vegetali dai quattro elementi e dai minerali, gli animali che non parlano si nutrono di vegetali, di minerali e dei quattro elementi, mentre la creatura parlante fa uso degli animali che non parlano, dei vegetali e dei minerali. Ecco quindi che si procede di elevazione in elevazione, di modo che il ciclo si completi, avanti e indietro. In proposito è detto: “E’ buono il Signore verso tutti” (Sal 145, 9), poiché gli elementi assurgono a un grado superiore, cioè ai minerali, i minerali ai vegetali, che sono un gradino più su di loro, e i vegetali assurgono ad animali che non parlano, un gradino assai più su del loro, e gli animali che non parlano assurgono alle creature che parlano, le quali possiedono la facoltà di parola, quella del movimento, nonché la facoltà dei vegetali e quella di mescolare i quattro elementi.

http://kabballart.com/cinuweb/fotocinuweb/wscienza/vegetarian.html