Rispondi a: MATTATOIO

Home Forum L’AGORA MATTATOIO Rispondi a: MATTATOIO

#133957

Duma
Partecipante

Bella discussione.
Ho trovato molto interessante il riferimento alla Torah: si delinea quindi, anche attraverso l'ammissione esplicita delle sacre scritture, l'immagine di un “uomo originario” (migliore di quello attuale) concepito per essere vegetariano. Questa, inoltre, sembra essere la conclusione a cui sta pervenendo un numero sempre maggiore di studiosi.
Comunque, sempre secondo le stesse scritture, vi è stato un momento preciso della storia, immediatamente dopo il diluvio, in cui d'un tratto il supposto Dio si mette a fare concessioni, seppur ristrette, in virtù dell'appagamento del naturale “istinto al male insito nell'uomo”.
Mmmmmh… Secondo il mio punto di vista, è più che legittimo chiedersi chi fosse questo Dio (è una domanda a cui, personalmente, mi sono data una risposta da tempo, tenendo conto di una marea di fattori convergenti).
Ma non fate caso alle mie divagazioni, torniamo al tema: credo sia importante, e mi sembra condiviso, non incentivare l'immondo mercato della produzione industriale della carne, e quindi non l'acquisto del tutto da diverso tempo. Credo anch'io, come molti qui, che il moltiplicarsi di questi inferni in piccola scala, gli allevamenti industriali e i mattatoi, abbia comportato un peso sull'umanità in termini di “karma” devastante. Penso anche che le prescrizioni vegetariane di innumerevoli insegnamenti (e di molti nutrizionisti) siano valide.
Nonostante questo, davvero occasionalmente, accetto di mangiare due bocconi di carne, quando ad esempio mi viene offerta in circostanze speciali (non mancando mai però di indirizzare la più alta gratitudine nei confronti dell'animale): perché in fondo, credo sempre che non sia tanto ciò che entra nella bocca di uomo a renderlo “impuro”, piuttosto ciò che ne esce.
Continuo però a chiedermi se faccio bene ad ingerirne anche quel minimo… :ummmmm: