Rispondi a: MATTATOIO

Home Forum L’AGORÀ MATTATOIO Rispondi a: MATTATOIO

#133995
Richard
Richard
Amministratore del forum

grazie dell'intervento, nessun problema per me..
per gerarchia io intendo che esistono vari livelli di coscienza, di quella unica coscienza del Tutto, l'uomo è al centro tra micro e macro, è un ponte e puo essere co-creatore col Tutto.
Se l'uomo uccide irresponsabilmente animali, come togliere le pinne allo squalo e ributtarlo in mare è un conto, se l'uomo si ciba dell'animale, per me non è innaturale, sempre che si riduca lo spreco e si rispetti l'animale fino a quel momento.
Poi l'uomo puo decidere di non cibarsi piu dell'animale volendo.
Cosi come l'uomo si ciba del vegetale, non è gerarchia nel senso che c'è meno “valore”, è un livello di “coscienza/energia” diverso, serve il rispetto sempre, ma la saggezza deve essere al di sopra dell'emozione.
Io penso questo, non dico sia la verità assoluta.

[youtube=420,347]portalplayer.swf

————-
L’evoluzione dell’uomo sul piano spirituale è una cosa, l’evoluzione dell’uomo nella carne è un’altra. Perciò, come è stato dato, è difficile comprendere le condizioni su un piano quando vengono guardate da un altro piano, senza la realizzazione di aver sperimentato quel piano…Come l’uomo applica le leggi delle quali egli (l’uomo) diventa cosciente, lo sviluppo dell’uomo produce quei risultati meritati da quella conoscenza. Come l’uomo passa nel piano spirituale proveniente dall’esperienza terrena, lo sviluppo sul piano spirituale diventa la stessa evoluzione sui piani spirituali che è stata acquisita sul piano fisico…Troviamo quindi che questa è l’evoluzione. Lo sviluppo dell’uomo attraverso l’acquisizione dell’uomo della comprensione dell’uomo delle leggi spirituali, delle leggi terrene, delle leggi di Dio, e l’applicazione delle stesse…
Le forze fisiche, mentali e spirituali si manifestano nell’uomo, accettate in questo concetto che è stato dato fin dall’inizio. Quando il piano terrestre diventò tale da permettere all’uomo di trovare dimora, le forze dello spirito (che si stavano sviluppando attraverso le forze spirituali per giungere all’unità con il Padre) ricevettero l’anima dell’uomo per manifestarsi nella carne. Tutte le anime furono create all’inizio, ogni spirito è di uno spirito. Lo Spirito di Dio è quello spirito manifesto nella carne, quello spirito manifesto in tutta la creazione, sia essa delle forze terrene o universali—essendo ogni spirito uno spirito. Non tutta la carne è di una carne—essendo la carne ciò che ha meritato per il suo sviluppo nel suo piano di esistenza…
Molte volte l’evoluzione della terra ha raggiunto lo stadio di sviluppo che ha oggi e poi si è inabissata per risorgere nello sviluppo successivo. Alcuni secondo un criterio, altri secondo altri. Perché spesso troviamo che i rami superiori del cosiddetto sapere si distruggono nel seme che (il sapere) produce nello sviluppo dell’uomo… 900-70

Che cosa ha creato la prima energia, o che cosa è l’Energia Creatrice, o Dio ? Bene, non vediamo quell’energia come un superuomo, più come l’energia del calore, piuttosto come quella animale o del tessuto o come qualsiasi elemento che è in grado di creare o propagare se stesso, perché ognuno ha innato in sé, dal primo concetto, quella capacità delle forze creatrici, chiaro ?
D- Quindi l’intelletto, come dice Bergson, deve fare una capriola e trascendere se stesso per trovare l’essenza del proprio sé.
R- Deve, per così dire, rivoltarsi, chiaro ? perché deve diventare introspettivo, piuttosto che estrospettivo (estroverso).
D- Ma questo principio, nei primi due gradi—materia e animale—sta ripetendo continuamente il suo processo integrante e disintegrante. Nell’uomo è simile, però come risulta eccezionale questo processo in quella fase dell’uomo, o quell’entità della forza creatrice che non ripete questa attività ?
R- All’uomo fu dato quella capacità, con la volontà, di diventare uno con l’Energia Creatrice, fatto un po’ più elevato delle altre energie, ma combinandole tutte, chiaro ? 900-274
http://www.edgarcayce.it/media/l%27evoldellamente.htm

(le letture di Cayce per precisione, consigliavano di essere il piu vegetariani possibile ma non escludevano la carne)