Rispondi a: MATTATOIO

Home Forum L’AGORA MATTATOIO Rispondi a: MATTATOIO

#134018
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1276200776=Richard]
si parla di una catena naturale secondo questa opinione
ok vegetale non sara come animale, ma è sempre vivo e percepisce, poi ci sono vari livelli di complessita anche nei vegetali
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.2004

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1377

se tu percepissi l'emozione del vegetale allora forse non te ne ciberesti piu
se pensassimo anche a quante formiche pestiamo mentre camminiamo allora cercheremmo di imparare a levitare..
io capisco tutto, ma voglio dire un po duramente, che si perde la misura su queste argomentazioni tra vegetariani e onnivori..
[/quote1276200776]

Anche la terra è viva se per questo…
Ma come puoi in coscienza uccidere un animale che soffre, cibartene, e non avere sensi di colpa?
Siete voi che perdete la misura…
Oltretutto una cosa era l'uomo che cacciava perché non poteva mangiare altro e/o non conosceva altro, un'altra è l'uomo moderno che ha mille modi per non fare male.

Se io uccido per errore o ignoranza è lo stesso se lo faccio pur sapendo?
Se mi limito a mangiare vegetali, che non provano dolore come lo provano gli animali, non può essere la stessa cosa di uccidere un animale, altrimenti perché non uccidere o mangiare anche le persone?

La coscienza è la nostra misura, e più coscienza e conoscenza abbiamo, più responsabilità abbiamo per migliorare i nostri comportamenti… Specie se crediamo ad un'evoluzione spirituale!


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato