Rispondi a: Santoro SI Santoro NO….

Home Forum L’AGORÀ Santoro SI Santoro NO…. Rispondi a: Santoro SI Santoro NO….

#134310
Richard
Richard
Amministratore del forum

corruzione, promesse mai mantenute, spreco di denaro pubblico continuo, accordi alle spalle della comunità per proprio guadagno, irresponsabilità continua mentre tutto va in rovina …dura poi dover rispondere a tutto questo e riconoscere che il giochino sta finendo..
————
Nella requisitoria finale il procuratore generale Pio Machiavello aveva chiesto per i ventisette imputati oltre centodieci anni di carcere. Il magistrato aveva usato parole molto dure: «Non si possono dimenticare – aveva detto – le terribili ferite inferte a persone inermi, la premeditazione, i volti coperti, la falsificazione del verbale di arresto dei 93 no-global, le bugie sulla loro presunta resistenza. Nè si può dimenticare la sistematica e indiscriminata aggressione e l'attribuzione a tutti gli arrestati delle due molotov portate nella Diaz dagli stessi poliziotti».
http://www.corriere.it/cronache/10_maggio_18/genova-diaz-sentenza_721f93ac-62bd-11df-92fd-00144f02aabe.shtml

——–
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/12/19/studenti-gasparri-servono-arresti-preventivi/82794/
Questo non significa sottovalutare la violenza, ma isolare la propaganda dai dati di fatto. Uno su tutti: la protesta nata contro il disegno di legge Gelmini e sfociata nelle manifestazioni di Roma di martedì scorso è figlia del distacco e dell’esclusione dalla politica molto più che della partecipazione, è rivolta e non rivoluzione. Come ha scritto Barbara Spinelli su questo giornale: “Sono un po’ stanca di sentire ricordati gli anni 70 e anche della frase “bisogna stare in guardia”. Dire “tutte le istituzioni facciano muro” significa solo che salta la pluralità delle istituzioni. Che tutte devono rispondere al comando di un unico capo. È la logica di un paese in guerra. Fare muro è un giudizio negativo sulla magistratura che ha appena scarcerato i giovani”. Di più, portare tutto il peso sull’ordine pubblico, significa “non voler risolvere i problemi”, ma evitare “solo che la vetrina sia rotta. Questo non è governare – aggiunge Spinelli – è la risposta per ottenere una buona reazione da un eventuale sondaggio. Anche quella dei politici che si sottraggono al confronto è violenza”.