Rispondi a: un mondo di confusione–dove arriveremo?

Home Forum L’AGORÀ un mondo di confusione–dove arriveremo? Rispondi a: un mondo di confusione–dove arriveremo?

#134574

Anonimo

[quote1275912931=palmimmo]
convinzioni e le idee di questi anni dove andrebbero!!!!
[/quote1275912931]
Le esperienze tangibili le hanno quelle persone che ne hanno bisogno, non necessariamente chi ci crede. Gli altri potrebbero avere esperienze anche dirette senza apparentemente accorgersi di nulla – ad un livello più sottile e difficilmente percetibile, o non averne proprio.
Se in questi anni non succederà quello che la gente si aspetta che “deve” accadere, sapranno di aver creduto nelle false dottrine o di aver interpretato male delle informazioni veritiere.
Hitler seguiva “demoni”, anche se ufficialmente era cristiano praticante, si tratta di “entità” negative le quali gli hanno trasmesso una storia fittizia del mondo, la quale hanno costruito a tavolino per potergli offrire una scusa per il progetto della “guerra universale”.
C'è davvero poco di reale nelle parole di alcuni studiosi, tipo Icke, ospitato nelle televisioni commerciali che non si sono mai occupate dei diritti umani, del progresso dell'individuo, dello Spirito ecc.
A proposito della Realtà non bisogna confondere il percorso spirituale (differente per ogni essere umano) il quale conduce chi lo mette in pratica verso la conoscenza di se stessi, con la vera Realtà accessibile soltanto a coloro che dopo aver conosciuto se stessi si sono aperti alla comprensione totale del cosmo senza tabù e paure di alcun genere.
La prima fase, a differenza della seconda, ti mostra una “realtà” provvisoria che non è ancora la vera Realtà ma che è utile ed è indispensabile – come strumento innato nell'Uomo – per avvicinarsi all'ultima parte della ricerca sull'essenza (una sintesi del Sapere globale) dove poi alcuni riescono a vedere, capire anche la Verità con la v maiuscola…..
Lo swastika e la stella di David – questi sono i nomi convenzionali – sono simboli positivi che nella storia sono stati (ab)usati per scopi negativi tuttavia il loro significato originario è rimasto invariato e perfetto. “Dio” fa sorgere il Sole sopra i malvagi e sopra i buoni e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti, indifferentemente, la conoscenza è per tutti ma non tutti amano la vera Conoscenza, distorcendola e falsificandola di conseguenza.
Per chi studia per la prima volta argomenti talmente complessi non è facile trovare la strada, ma aspettare rivelazioni pubbliche o la discesa degli extraterrestri non è opportuno perché la migliore comprensione viene da dentro, non da fuori.
Hai ragione sul fatto che ognuno interpreta quello che vede e sa, sulla base del proprio livello di coscienza, è cosa naturale e così dovrebbe sempre essere; è pericoloso affidarsi ciecamente agli studi compiuti da altri. Costoro spesso spacciano ipotesi irrazionali – logicamente non dimostrate – per certezze e per il nuovo dogma da imparare a memoria.