Rispondi a: La seconda venuta di Gesù Cristo

Home Forum MISTERI La seconda venuta di Gesù Cristo Rispondi a: La seconda venuta di Gesù Cristo

#13467

Nuzzi
Partecipante

Abassiamo i toni giorgi, ti ho detto che non volevo insultare te,m ma i tuoi precondetti…però forse ho esagerato. Perdonami.
Vorrei però che tu intervenissi e rispondessi a questa parte della domanda, sciccome come dici tu Dio è evolutissimo…come si spiega quello che riporto nel messaggio di prima?

Probabilmente tu starai parlando con Dio, e se puoi fagli e fatti questa domanda: Perchè un essere definito come “infinito amore” ha bisogno, di una prova per amarti? Non può farlo incondizionatamente? Ha bisogno di sapere che tu stai con lui? Gesù non ha detto ama i tuoi nemici? Cos'è Gesù dice di farlo a noi ma poi il padre suo Altissimo se ne scorda?

Per quanto riguarda il resto del discorso io non voglio ne spostarti di un capello, ne convincerti che sbagli…
Siccome io, come credo tutti quelli che frequentano questo forum, cerco qualcosa che vada al di fuori della “normalità”, cerco di capire chi sono interiormente e mi scontro spesso con temi come la religione.
Ora, ammesso che Dio esista, mi sembrerebbe un'offesa a lui no ncercare di utilizzare al meglio anche altri meccanismi che ci ha “donato” come quello della mente logica.
Partendo da questa idea ti ripeto che mi sembra riduttivo attribuire ad un essere evolutissimo, una semplice logica delle 2 squadre: il bene e il male.
Cioè segui lui o gli altri…in un caso sei buono e nell'altro cattivo…non ti sembra semplicistico? Non pensi che l'opinione possa avere più sfumature del bianco o del nero?
Dico questo riferito a questa parte della risposta:

si perché se tu non vuoi servire Dio servi la persona opposta e quella persona opposta farà di tutto perché anche tu stia dalla sua parte perché questi esseri non vogliono avere leggi Divine le quali sono talmente perfette che non fanno disuguaglianza che tutto va a beneficio e nessuno escluso, ma per entrare a far parte da queste entità come ho appena accennato devi stare alle leggi che sono anche severe e se a te non vanno bene non potrai mai ad essere a quel fianco, e qui è ciò che fa parte della terra promessa che chi non ha capito che le cose stanno in questo modo devono andarsene da questa terra promessa.

Ti ripeto: come si sogniuga questa visione del mondo con u nessere di puro amore?
L'amore non è esente per definizione dal giudizio?
Se giudichi non ami… e gesù lo sapeva bene in quanto afferma non giudicate, se no verrete giudicati!
Se ami accetti l'altro, la diversità, il contrasto come una parte naturale dell'esistenza e non come un nemico da combattere!
La lotta esiste se c'è giudizio dentro di te, ne non c'è giudizio non c'è lotta.
Io sono uno che lotta, e forse questo è il segnale che son oancora lontano dall'amore come è espresso dai grandi. Lo so, è un mio limite ma lo riconosco.

Concludo con una sottigliezza…io adoro le sottigliezze:

tu dici:

se tu non vuoi servire Dio servi la persona opposta e quella persona opposta farà di tutto perché anche tu stia dalla sua parte

Alla luce di ciò come puoi essere sicuro di essere dalla parte di Dio e non dell'opposto che ti ha “convinto” che quella è la parte giusta?
Se l'opposto è così bravo come puoi essere certo che tu non ne sia vittima?

Buone riflessioni…
un abbraccio!