Rispondi a: Richiesta di intervista a David Wilcock per la Redazione di Voyager

Home Forum L’AGORA Richiesta di intervista a David Wilcock per la Redazione di Voyager Rispondi a: Richiesta di intervista a David Wilcock per la Redazione di Voyager

#135038

sephir
Partecipante

[quote1277833309=altair]
[quote1277830725=sephir]
Insomma altair siamo dello stesso parere sulla pericolosità della tv, non preoccuparti! :fri:
[u]solo io credo nella complementarietà di bene e male…[/u]
[/quote1277830725]

A mio avviso, non è più possibile, Sephir.

E' arrivato il tempo delle scelte nette, niente compromessi.

[/quote1277833309]

niente compromessi infatti, ma battaglie pacifiche… immagina un tuo alleato che passa la trincea del lato opposto e utilizza i loro mezzi per danneggiare il piano stesso che li sostiene!
Questo per me vale solo ed esclusivamente quando si tratta di integrità morale e coerenza che mi pare e spero non possano essere scalfite o smarrite nel messaggio di wilcock… e quando si parla di chi immagino abbia una dirittura morale e un livello spirituale tale da non farsi infangare neppure nei peggiori meandri di questo mondo pluridimensionale!

ma su una cosa ti do ragione…
c'è bisogno di molta attenzione ai dettagli e ai limiti, ai come e ai perchè.
Dopodichè altair, ogni giorno bestemmio per le schifezze che avvengono, per le ingiustizie
sulle cose più banali: cibo, aria, mente… tutto inquinato…
chi guarda la tv, non sarò purtroppo io a salvarlo… ma se qualcuno, anche solo uno fra loro,
un giorno per sbaglio accendesse su rai…(non so dove va in onda voyager) e sentisse di questo wilcock
(che ripeto spero non possa venir storpiato a favore di qualunque messaggio estraneo al “nostro”)
eccitandosi per tanta originalità, o solo per un'idea affine alla propria… e se andasse su internet a “fare un giro” e scoprisse un modo completamente nuovo (per lui) di intendere il reale e la sua unità molteplice.. bè non sarebbe una battaglia perduta!

Ma ti capisco altair, e io non mi sento nè peggiore nè migliore di te ritenendo quel che dico…anzi sapendo che siamo in un percorso vasto, e avendo capito che muta tutto, corpo e idee (l'anima?) allora mi limito a considerare quel che ora mi pare più giusto, e a capire che quel che tu dici lo dici con gli stessi intenti che spingono me a parlare.

perciò, un abbraccio e speriamo che il risultato che aspettiamo chissà da quanto tempo arrivi (anche dentro noi).