Rispondi a: Micelio, l’invasione viene dal mare…

Home Forum L’AGORÀ Micelio, l’invasione viene dal mare… Rispondi a: Micelio, l’invasione viene dal mare…

#136245

Anonimo

[quote1284218433=darwindeus]
Mentre l’uragano Clementine si abbatte sulle coste del golfo del Messico, una serie di eventi inspiegabili si verifica lungo le terre bagnate dall’Oceano Atlantico. Imbarcazioni trascinate sul fondo del mare, strane apparizioni di impossibili creature acquatiche, una pestilenza misteriosa che dal mare si diffonde inesorabilmente verso le località costiere. E’ la premessa di un cataclisma che sconvolgerà il mondo intero.
A gestire l’emergenza, inizialmente sconosciuta ai più, è l’equipe scientifica del complesso di Teleta, nelle isole Azzorre. Ma quando anche gli sforzi dei ricercatori mostreranno tutta la loro inefficacia, niente potrà più impedire alla gigantesca presenza senza nome che ha colonizzato il fondo dell’oceano di dilagare sulle terre emerse, fino al cuore delle città inespugnabili simbolo del dominio dell’uomo sulla natura. Una natura che adesso si scatena con una furia mai vista prima, seminando devastazione e morte in ogni luogo.
Di fronte alla spaventosa invasione vi sono Jack Bryton, il biologo a capo dell’equipe che sfiderà una New York in preda al caos per ritrovare la figlia; Calvin Grint, reduce della guerra in Medio Oriente ed esperto d’armi; Robert Hansen, genetista geniale e scontroso che cercherà una soluzione all’avanzare di un essere all’apparenza invincibile.
Ma il tempo per arginare la catastrofe si va rapidamente esaurendo e ogni tentativo di resistenza sembra destinato a fallire…
Con una trama avvincente e godibile dalla prima all’ultima pagina, Claudio M. Vastano riesce a tenere incollato il lettore alla poltrona fino alla conclusione del romanzo. Finalista al concorso Urania 2009.
http://editriceffequ.wordpress.com/collane/llarge/micelio/
[/quote1284218433]

La trama di questo racconto è molto simile a “Il quinto giorno” di Frank Schatzing, un libro di 1032 pagine. Si legge tutto d'un fiato.
La trama è di fantasia, ma i riferimenti da cui è supportata sono autentici.