Rispondi a: Ecco come drogano le nostre menti

Home Forum L’AGORA Ecco come drogano le nostre menti Rispondi a: Ecco come drogano le nostre menti

#136355

Anonimo

http://www.disinformazione.it/strage_colorado.htm

Strage in Colorado: Batman contro il dottor House!
Marcello Pamio – 23 luglio 2012

Questa volta a uccidere 12 persone è stato uno studente di medicina (1) di 24 anni di nome James Holmes. Nome popolarissimo negli States, che suona come Mario Rossi da noi. Armato e travestito come “Bane” il nemico acerrimo nell’ultimo film di Batman, con tanto di maschera antigas sul volto, è entrato al cinema Aurora a Denver in Colorado, dove stavano proiettando la prima di “The Dark Knight Rises” (Il cavaliere oscuro, il ritorno), l’ultimo episodio della saga dell’uomo-pipistrello.

Molto interessante è il fatto che il popolare commentatore di destra Rush Limbaugh, nei giorni passati aveva accusato questo film di essere segretamente sponsorizzato dalla campagna del presidente Obama. Il motivo è che il cattivo del film si chiama Bane (Flagello e si pronuncia Bein), e la finanziaria dello sfidante repubblicano Romney, si chiama Bain, ma la pronuncia è identica…(2)

Su Twitter invece, lo scrittore Salman Rushdie denuncia che il vero flagello d’America (Bane), “sono le armi”. E di armi, grazie alle leggi protettive della potentissima N.R.A., National Rifle Association, la lobbies o vasta dei produttori, Holmes ne ha potute comperare a volontà. Ogni anno la NRA raccoglie e investe una quantità di denaro pari a circa 40 volte quello che le associazioni per il controllo delle armi sono in grado di utilizzare: sostiene candidati alle elezioni, organizza campagne ed eventi mediatici. (3)

In America si sa, vendono di tutto: pistole, fucili automatici e semiautomatici, che si possono trasformare in vere e proprie armi da guerra. E l’ecatombe che ogni anno avviene non lascia spazio a dubbi: dal 1968, anno in cui furono assassinati Martin Luther King e Robert Kennedy, oltre 400.000 persone sono state uccise con armi da fuoco.(4)

Ma chi è James Holmes? Perché ha commesso questa strage? Cosa c’entra Batman e il suo acerrimo nemico Bane? Dentro il cinema era solo? Quante persone apparentemente “normali” possono trasformarsi in pericolosi killer e assassini di massa? Si tratta del classico caso di violenza indotta da droghe e/o psicofarmaci? Oramai è assodato il collegamento tra psicofarmaci/droghe e violenza. Tra il 2004 e il 2011, secondo il MedWatch della FDA statunitense, ci sono stati solo negli Stati Uniti oltre 11.000 segnalazioni di effetti collaterali correlati a violenza, dei farmaci usati in psichiatria (psicofarmaci). Di questi oltre 300 casi sono di omicidio, quasi 3000 di mania e oltre 7.000 di aggressione! Per stessa ammissione della FDA, solo il 1-10% degli effetti collaterali vengono segnalati all’ente governativo. Precisazione questa che fa crescere di dieci volte il numero effettivo di effetti collaterali avversi. I media ovviamente non ne parlano, ma la totalità delle sparatorie e stragi avvenute nelle scuole, college, supermercati, piazze, uffici, ecc. avevano un comun denominatore: i giovani era sotto l’effetto di psicofarmaci. A titolo esemplificativo ecco gli ultimi 10 casi di violenza indotta da psicofarmaci.

– 8 marzo 2012 il 30enne John Shick, un ex paziente della University of Pittsburgh Medical Center (UPMC), ex studente della Duquesne University, ha sparato e ucciso una persona ferendone 6 all'interno dell'Istituto di psichiatra. Nove erano gli antidepressivi usati da Shick e trovati dalla polizia in casa sua.

– 12 ottobre 2012, a Seal Beach in California – Scott DeKraai, è entrato nel salone di bellezza dove lavorava la sua ex-moglie, uccidendola assieme ad altre sette persone. Alla prima udienza, il suo avvocato indicò al giudice che DeKraai era in “cura” con l'antidepressivo Trazodone e lo “stabilizzatore dell'umore” Topamax (Janssen)

– 3 maggio 2009 a Lakeland in Florida, Troy Bellar ha sparato e ucciso la moglie e due dei suoi tre figli, prima di suicidarsi. Bellar era in “cura” con Tegretol (Novartis), un farmaco per il “disturbo bipolare”

– 26 aprile 2009, Granberry Crossing in Alabama, il 53enne Fred B. Davis ha sparato e ucciso un poliziotto. Era in “cura” con l’antipsicotico Geodon (Pfizer).

– 17 aprile 2009, Middletown nel Maryland: Christopher Wood ha sparato e ucciso la moglie, tre figli piccoli e infine se stesso. I risultati tossicologici hanno verificato che stava prendendo Cymbalta (Eli Lilly), l’antidepressivo Paxil (Glaxo) e gli ansiolitici Buspar (prodotto dalla Bristol-Myers Squibb ora il brevetto è scaduto) e Xanax (Pfizer).

– 11 gennaio 2009 a Concord in California, Jason Montes, 33 anni, ha sparato e ucciso la moglie. Montes stava prendendo l'antidepressivo Prozac (Eli Lilly).

– 14 agosto 2008 a Little Rock in Arkansas: Timothy Johnson ha sparato e ucciso il Presidente del Partito democratico Bill Gwatney, la polizia ha trovato in casa l'antidepressivo Effexor (Wyeth Pharmaceuticals).

– 14 febbraio 2008, a Dekalb nell’Illinois, il 27enne, Steven Kazmierczak ha sparato e ucciso cinque persone ferendone altre 21, prima di uccidersi in un auditorio della Northern Illinois University. Era stato recentemente in cura con Prozac, Xanax e Ambien (Sanofi-Aventis).

– 8 luglio 2003 a North Meridian in Florida, Doug Williams uccise cinque persone ferendo nove colleghi della ditta Lockheed Martin, prima di uccidersi. Williams usava due antidepressivi, Zoloft (Pfizer) e Celexa (Forest Labs).

– 26 dicembre 2000 a Wakefield nel Massachusetts, il 42enne, Michael McDermott ha ucciso sette persone negli uffici dove lavorava. McDermott stava prendendo tre antidepressivi. (5)

Anche se l’elenco purtroppo è lunghissimo, il risultato è uno solo: l’uso sconsiderato di droghe psicoattive come gli psicofarmaci, possono trasformare persone in mostri assetati di sangue e vendetta. Se a questo ci aggiungiamo che negli Stati Uniti ci sono in circolazione oltre 270 milioni di armi, il risultato è alquanto triste.

Stando alle ultime indiscrezioni, sembrerebbe che anche l’ultimo killer, James Holmes, non sia estraneo a questo programma di controllo mentale. I primi soccorritori al teatro Aurora, in un primo momento, hanno pensato addirittura che il killer fosse un loro collega, e che avesse assunto 100mg di Vicodin circa due ore e mezza prima della sparatoria.
Questo secondo le informazioni provenienti a caldo da varie fonti ufficiali. La polizia infatti avrebbe il riscontro che Holmes era sotto l’effetto del Vicodin.(6)
Perché nessun media ufficiale ha riportato questa notizia? Forse non è politicamente corretto denunciare al grande pubblico il pericoloso e assolutamente esistente collegamento tra violenza e farmaci, tra stragi e “droghe legali”?

Cos’è il Vicodin? Si tratta dell’antidolorifico della Abbott Laboratories (7) usato dal dottor House, il medico protagonista dell'omonima e ahimè famosa serie televisiva, per alleviare un persistente dolore alla gamba.
Nulla di strano, d’altronde si sa che le trasmissioni televisive hanno proprio questo scopo: imbonire, rimbambire il cervello di milioni di persone, deviare l’attenzione dai fatti veri e importanti, controllare mentalmente le masse e spacciare prodotti di ogni genere, tra cui, come in questo caso, farmaci oppioidi!
Il Vicodin infatti è composto da idrocodone o diidrocodeinone, un antidolorifico semisintetico derivato dai due oppiacei: codeina e tebaina, che provoca l'immediato torpore, rallentamento ed estraniamento dalla realtà!

Si tratta dell'ultima frontiera dello sballo, diffusa tra i giovani statunitensi, ma che sembra prendere piede anche tra i ragazzi italiani (si acquista via internet). Indubbiamente stiamo parlando di uno degli oppiacei più diffusi, almeno in America: nel 2006 sono state emesse circa 131 milioni di prescrizioni di tale principio attivo. Non sappiamo se il merito di tali prescrizioni vada al dottor House e alla sua propaganda mediatica vergognosa, oppure ai piaceri psichici indotti dall’uso di questo antidolorifico oppiaceo. Comunque sia, svariate decine di milioni di persone, si stanno letteralmente drogando con oppioidi spacciati dalle case farmaceutiche.
Tra cui l'ultimo assassino di massa James Holmes!