Rispondi a: AFFRONTIAMO LA PORTA DELLO SPAVENTO SUPREMO.

Home Forum L’AGORÀ AFFRONTIAMO LA PORTA DELLO SPAVENTO SUPREMO. Rispondi a: AFFRONTIAMO LA PORTA DELLO SPAVENTO SUPREMO.

#137370

tavani
Partecipante

[quote1303302489=♫nessuno♫]
E' fondamentale sapere, sperimentare, capire che non c'è alcuna differenza tra “noi” Terrestri e “lui” o “loro” (Dio, Dèi o Esseri extraterrestri), che siamo tutti Uno oltre che fratelli, che non puoi amare una parte della Realtà senza amare il resto della Realtà (“Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me”… e viceversa).
[/quote1303302489]

Si infatti sarà difficile amare sia la realtà Celeste, che la realtà della Terra.

Perchè in entrambe, il divino è in azione.

Per questo credo che dobbiamo cambiare dentro per poter avere una trasformazione fuori.

Quindi amiamo poco noi stessi, dato che “l'esterno” è come oggi si vede: pieno di problemi, guai, lotte, divisioni, guerre, ingiustizie ecc. ecc.

Credo che questo sia il passo che i “risvegliati” compiranno o stanno compiendo: riuscire a trasformare sè stessi/e dentro, per poi, per Legge di risonanza Universale, cambiare il fuori ad immagine e somiglianza di “sè”.

Tutto è rinchiuso nelle definizioni che già conosciamo. E tutto si ripete (fino alla noia? (:-)”. Siamo di dura cervice.