Rispondi a: SI avvicina l'instaurazione in Italia della legge marziale e tutto ciò che ne consegue ?

Home Forum L’AGORA SI avvicina l'instaurazione in Italia della legge marziale e tutto ciò che ne consegue ? Rispondi a: SI avvicina l'instaurazione in Italia della legge marziale e tutto ciò che ne consegue ?

#137411
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1301922230=Artemis]
Io invece avevo guardato Matrix e lì avevano intervistato gente che aveva avuto problemi con gli immigrati. Alcuni parlavano di aggressioni in casa, furti e tentativi di abbordaggio di alcune minorenni che poi avevano paura di uscire di casa (con il padre in lacrime che ne parlava).

Anche a me è capitato che alcuni stranieri mi dessero fastidio, però mi è capitata la stessa cosa con italiani. Il punto è che se intervistano solo queste persone, la paura sale ancora di più…

Purtroppo qua non è questione di immigrati, ma di maschilismo dilagante… e mi ha fatto molto arrabbiare quando, dopo che era scomparsa Yara, avevano fatto gli striscioni contro il marocchino… poi quando si parlò di testimoni che avevano udito la voce di persone italiane, nessuno se n'è fregato…

Ma come si fa a strumentalizzare uno stupro?? Quando è fatto da un italiano, nessuna donna viene compatita, anzi magari sparano cavolate dicendo che se l'è cercata (perché portava la gonna o perché era tornata a casa tardi)… idem se la donna è una straniera stuprata da uno straniero (o da un prete).

Scusate lo sfogo, ma mi sto esaurendo psicologicamente per la stupidità dilagante della razza umana!! 🙁
[/quote1301922230]

Figurati, hai detto pure poco… delle volte mi sembra di vivere nella preistoria… perché in realtà la sensibilità va anche coltivata culturalmente.


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato