Rispondi a: Seguire le news anestetizza il cervello

Home Forum L’AGORA Seguire le news anestetizza il cervello Rispondi a: Seguire le news anestetizza il cervello

#137442
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo_for_print.php?id=12787
Evolvi il tuo cervello
Joe Dispenza© 2007

Joe Dispenza, D.CHa studiato biochimica alla Rutgers University del New Brunswick, N.J. Ha ricevuto il dottorato con magna lode in chiropratica alla Life University di Atlanta, Georgia,. Di seguito ha continuato attraverso master successivi la sua formazione in neurologia, neurofisiologia e il funzionamento del cervello

Molti di noi hanno imparato a scuola che quando si diventa adulti, il cervello diviene statico e rigido. Quanto è nelle nostre mani, nelle nostra potenzialità per cambiare i circuiti cerebrali?A chi andava a scuola 20 o 30 anni fa veniva insegnato che i circuiti del cervello sono permanenti, ovvero che quando raggiungiamo l’età adulta abbiamo un certo numero di cellule cerebrali organizzate in schemi o circuiti neurali fissi, e man mano che invecchiamo li perdiamo. Pensavamo che sotto molti punti di vista saremmo inevitabilmente diventati come i nostri genitori, poiché potevamo usare soltanto alcuni schemi neurali ereditati geneticamente da loro. I neuroscienziati adesso ci dicono che questo è un errore. La grande notizia è che ciascuno di noi è un lavoro in corso per tutta la vita. Ogni volta che abbiamo un pensiero, in diverse aree del nostro cervello il flusso di corrente elettrica aumenta di intensità e rilascia una fiumana di sostanze neurochimiche, troppo numerose da elencare. Grazie alla tecnologia della risonanza magnetica funzionale del cervello, ora siamo in grado di vedere che ogni nostro pensiero ed esperienza induce le nostre cellule cerebrali, o neuroni, a collegarsi e scollegarsi in schemi e sequenze continuamente diversi. Di fatto, possediamo una facoltà naturale chiamata neuroplasticità, che significa che se impariamo nuove conoscenze e facciamo nuove esperienze, possiamo sviluppare nuove reti o circuiti di neuroni, e letteralmente cambiare le nostre idee e la nostra mente. Quindi, perché è poi così difficile cambiare? ..