Rispondi a: ISLANDA – La rivoluzione "silenziata"

Home Forum L’AGORÀ ISLANDA – La rivoluzione "silenziata" Rispondi a: ISLANDA – La rivoluzione "silenziata"

#137466
Richard
Richard
Amministratore del forum

A 66 anni Hordur Torfason (Islanda) è diventato il leader della rivoluzione silenziosa contro la finanza globale. E’ successo in Islanda con una popolazione di 320.000 abitanti su una superficie granda un terzo dell’Italia. Nell’ottobre del 2008 falliscono le 3 maggiori banche del paese, travolte dalla crisi dei subprime non riescono a ripagare i creditori stranieri e vengono nazionalizzate dal Governo del conservatore Geir Haarde. Come da prassi il Governo in bancarotta accetta gli aiuti del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Centrale Europea per far fronte ai debiti. 3,5 miliardi di euro che intende chiedere agli islandesi con una manovra fiscale da 100 euro al mese a famiglia per 15 anni. Ma alla socializzazione del debito l’Islanda risponde no. 14 settimane di manifestazioni portano alle dimissioni del Governo a nuove elezioni e a referendum. Con il 93% dei voti l’Islanda decide di non pagare i debiti contratti da banche private nei confronti di altri privati.
http://codenamejumper.wordpress.com/2011/09/30/hordur-torfason-e-la-rivoluzione-silenziosa-dislanda/