Rispondi a: Petizioni da firmare

Home Forum L’AGORA Petizioni da firmare Rispondi a: Petizioni da firmare

#137721
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Turchia: obiettore di coscienza perseguitato!
http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/4858/P/5060?utm_source=Newsletter&utm_medium=Email&utm_campaign=Speciale50anni
Halil Savda è un difensore dei diritti umani, obiettore di coscienza, processato più volte in passato per essersi rifiutato di prestare il servizio militare in Turchia. Ha scritto articoli, rilasciato interviste, tenuto discorsi pubblici e organizzato proteste contro il servizio militare obbligatorio in diverse occasioni.

Halil Savda è stato condannato a 100 giorni di carcere in base all'articolo 318 del codice penale turco, che prevede una pena per chi cerchi di “allontanare il pubblico dal servizio militare”. La sentenza è relativa a un episodio dell'agosto 2006, quando Savda fu arrestato per aver espresso, durante una conferenza stampa, il suo sostegno a due obiettori di coscienza israeliani – Itzik Shabbat e Amir Paster – che si rifiutavano di partecipare all'operazione militare di Israele contro il Libano. L'uomo è stato accusato nel maggio 2007 e il processo a suo carico si è concluso nel giugno 2008. La condanna è stata confermata in appello il 30 novembre 2010 e comunicata a Savda il 15 febbraio 2011.

La Corte suprema d'appello dovrebbe pronunciarsi anche su un'altra condanna nei suoi confronti sempre in base all'articolo 318. La sentenza è stata emessa da un tribunale locale nel giugno 2010 che ha condannato Savda a sei mesi di carcere per aver sostenuto pubblicamente Enver Aydemir, un obiettore di coscienza detenuto dal 24 dicembre 2009 per essersi rifiutato di svolgere il servizio militare in Turchia.

Nel gennaio 2011, un nuovo procedimento è stato aperto nei confronti di Halil Savda, e di altre quattro persone accusate in base all'articolo 318, anche in questo caso per aver partecipato a una manifestazione in sostegno di Aydemir. Dopo aver dichiarato di essere obiettore di coscienza, nel 2004, Halil Savda è stato arrestato in quattro occasioni e ha trascorso un totale di 17 mesi in cinque anni in un carcere militare.

Amnesty International ritiene che l'articolo 318 violi l'articolo 10 della Convenzione europea dei diritti umani e all'articolo 19 del Patto internazionale sui diritti civili e politici che sanciscono il diritto alla libertà di espressione e dei quali la Turchia è stato parte.


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.