Rispondi a: ANTICHI MESTIERI, LA PARSIMONIA

Home Forum L’AGORÀ ANTICHI MESTIERI, LA PARSIMONIA Rispondi a: ANTICHI MESTIERI, LA PARSIMONIA

#137969
prixi
prixi
Amministratore del forum

vi propongo una velocissima ricetta per una salsa vegan ed anche “salva spreco” (da usare al posto della majonese)

SALSA DI FINOCCHIO
400 gr. foglie esterne di finocchio
olio extra vergine di oliva (spremitura a freddo)
sale
pepe

Lavare bene e cuocere a vapore per 20 minuti le foglie esterne di finocchio.
Lasciare intiepidire e spezzarle per togliere eventuali “fili”.
Frullare in un mixer ed aggiungere a piacere sale, pepe e olio

La salsa è pronta ! 🙂

null

…. per saperne di più :

FINOCCHIO (o anice dolce)

FOENICULUM VULGARE
(Anethum graveolens)
Ombrellifere

PARTI UTILIZZATE
Bulbo, foglie, semi, radici

PRINCIPALI COSTITUENTI CONOSCIUTI
VitaminaA, B, C, calcio, fosforo, potassio, zolfo, ferro, essenza aromatica (anetolo, derivati terpenici…)

PROPRIETA'
– tonico
– diuretico
– eupeptico
– vermifugo
– emmenagogo
– galattogeno

INDICAZIONI
– astenia
– reumatismi
– emicranie
– vertigini
– tosse (asma, pertosse)
– vomiti gastrici
– flatulenze
– mestruazioni scarse e dolorose

MODO D'UTILIZZARLO
– Bulbo crudo, come antipasto,i n primavera (finocchio dolce)
– Crudo o cotto, sin dall'estate, come i gambi di sedano (finocchio zuccherino)
Aggiungendo foglie triturate a certi alimenti pesanti (fagioli, fave) si rendono questi ultimi più digeribili
– Infuso di foglie (30 gr per un litro d'acqua): una tazza dopo i pasti;
– Infuso di semi (1 cucchio da caffè per una tazza, far bollire 30 secondi, lasciare in infusione per 10 minuti): una tazza dopo i pasti (asma, pertosse, digestione lenta, spasmi intestinali);
– Decotto di radici (30 gr per un litro d'acqua): stesse dosi (mestruazioni dolorose).

N.B. Palpebre gonfie al risveglio: secondo un'antica ricetta, suffumigi con decotto di semi di finocchio macinati

http://epicuroeleerbe.blogspot.com/2009/10/finocchio-o-anice-dolce.html


"Il cuore è la luce di questo mondo.
Non coprirlo con la tua mente."

(Mooji - Monte Sahaja 2015)