Rispondi a: Per chi vorrebbe saperne di più sul Tav

Home Forum L’AGORÀ Per chi vorrebbe saperne di più sul Tav Rispondi a: Per chi vorrebbe saperne di più sul Tav

#138085
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Grillo e la Valsusa dei No Tav: eroi e black bloc nella macchina del fango?
http://internetepolitica.blogosfere.it/2011/07/grillo-e-la-valsusa-dei-no-tav-eroi-e-black-bloc-nella-macchina-del-fango.html

Beppe Grillo si esprime sulle battaglie dei No Tav e scatta la polemica. E' successo in Valsusa a seguito degli ultimi scontri contro l'apertura dei cantieri per la Torino – Lione. Come scrive Skytg24, queste sono state le frasi incriminate:

“Siete tutti eroi”. “I veri black bloc sono in Parlamento”. “Quelle di oggi sono prove tecniche di dittatura”. Sono alcune delle frasi pronunciate daBeppe Grillo in Val di Susa nel giorno delle proteste di domenica 3 luglio (guarda il video in alto). Il comico ha trascorso infatti la giornata in mezzo ai manifestanti pubblicando su YouTube alcuni dei suoi interventi. E se da i leader politici arrivano parole di netta condanna per le posizioni di Grillo, tra i suoi sostenitori in Rete l'aria che si respira è decisamente diversa.

Infatti. Intanto Grillo si è anche affrettato a rettificare e ha scritto:

Ieri in Val di Susa c'era la nebbia. Non era solo quella dei fumogeni. Era la nebbia della disinformazione. Oggi sono additato dai media di Stato (se un giornale è pagato con finanziamenti pubblici diretti o indiretti è, per definizione, un giornale di Stato) come fomentatore di violenti. Questo non è assolutamente vero. Ieri ho chiamato eroi i valsusini che manifestavano pacificamente, come fanno da anni, per il loro territorio. Sono il primo a condannare e a voler sapere chi sono i black bloc annunciati dai media da giorni. Li trovino, li arrestino.

Daniele Martinelli si schiera compatto dalla parte di Grillo, accusando la stampa nazionale di avere strumentalizzato le sue dichiarazioni:

Destra Sinistra e Centro compatti in un unico black bloc, trasformano la civile protesta di migliaia di Valsusini in una faida incivile guidata da un occulto regista di nomeBeppe Grillo. Il problema non è l'inutilità e il danno di una galleria in quel punto geografico dell'Europa, non sono gli interessi miliardari delle lobby che usano i politici per giustificare le loro porcherie e i poliziotti per armarli di spray illegali, non sono i conflitti di interesse dei Lunardi e gli appetiti delle imprese subappaltatrici espressione di mafie e 'ndranghete.

Il problema sono i cittadini e le loro ragioni che usano le bandiere e le marce pacifiche per difendere i loro territori dagli interessi massonici, di cui anche la federalista Lega si fa portabandiera. E, dunque, destra, sinistra e centro sui giornali fanno coro unico a mistificare la realtà. Dai giornali nazionali ai locali, la gravità della militarizzazione di una valle viene sistematicamente rimpiazzata col vittimismo nei confronti degli agenti che diventano i soli feriti, come se tra i militanti ci fossero solo degli allegri aggressori illesi.


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.