Rispondi a: Vasco addio!

Home Forum L’AGORÀ Vasco addio! Rispondi a: Vasco addio!

#138220

deg
Partecipante

[quote1312762611=prixi]

Non conosco granchè dei suoi insegnamenti … parlo per esperienza personale …
concordo ed aggiungo che anche l'identificazione in un ruolo, o professione, porta sofferenza.
Qualunque cosa [u]non siamo[/u], ma crediamo di essere, nel momento in cui, inevitabilmente finisce o si modifica, porta all'annullamento automatico del nostro modo di percepirci.
La sofferenza che ciò provoca, per molti diviene insostenibile.
Quello che siamo, non è il mestiere che facciamo, il distintivo o la divisa che indossiamo … nè il ruolo che svolgiamo.
Ed andando oltre, neppure il nostro corpo e le nostre convinzioni.
Distinguere quello che siamo, da ciò in cui ci identifichiamo, può essere l'unico modo per evitare la sofferenza … nella mutazione.
Essere “aperti” a questa visione, ci rende liberi dal dolore.

[/quote1312762611]

Concordo assolutamente Prixi!
Finché pensiamo di essere ciò che vogliamo apparire siamo facili prede delle delusioni. E nello stesso tempo ci aspettiamo anche dagli altri ciò che non sono .. un circolo vizioso dal quale si può uscire soltanto imparando a conoscersi e non cercando di corrispondere a un modello imposto dalla società o auto imposto.
Il sistema nel quale viviamo ci porta a credere che dobbiamo per forza essere felici.
Dopo tutto siamo in democrazia no? Quel sistema perfetto che vogliamo vendere al mondo intero .. E ci riconosciamo attraverso le nostre identità, professione, nome-cognome, etc .. gli altri si aspettano da noi un determinato comportamento quanto noi ce lo aspettiamo da loro…
Perché? Per colmare il proprio vuoto esistenziale, per non vedere che non sappiamo affatto chi siamo.
Meglio mettere la testa nella sabbia o guardare la realtà?