Rispondi a: Chiarezza su Nibiru e la teoria di Sitchin

Home Forum MISTERI Chiarezza su Nibiru e la teoria di Sitchin Rispondi a: Chiarezza su Nibiru e la teoria di Sitchin

#14148
Richard
Richard
Amministratore del forum

Buongiorno, mi chiamo alessandro e mi occupo di letteratura e linguistica sumera, di iconografia, e ricerca multidisciplinare relativa alla teoria di Sitchin e a Nibiru.
Vorrei fare chiarezza sul tema Nibiru sperando che serva.
Devo intanto chiarire che la prima fonte riguardante Nibiru é zecharia sitchin, il quale lo identifica con un pianeta grande circa quanto Nettuno che orbiterebbe nei dintorni del nostro sistema solare ogni 3600 anni (nel libro 'il giorno degli dei' sitchin propone una nuova orbita di 3400 anni circa spiegando il perchè).
Nibiru sarebbe abitato dagli Anunnaki, una razza di giganti, che centinaia di milleni fa scese sulla terra.
QUESTO, e nient' altro, é la fonte originale su Nibiru.
Successivamente un gruppo di medium, chiamatosi Nibiruan Council, tramite il sito zetatalk, ha iniziato a sostenere di essere in collegamento mentale con gli Anunnaki, ed hanno iniziato a parlare di terza, quarta e quinta densità, di evoluzione spirituale, energie cosmiche etc, e diffuso le prime profezie riguardanti Nibiru.
Sono stati loro a lanciare il fals allarme riguardante Nibiru 2003 e il 2012.
NIENTE nella storia maya parla di profezie del 2012. NIENTE riguardante Nibiru é associato al 2012.
NIBIRU non passerà nel 2012.

Ciao alex, grazie per il tuo contributo e la tua presenza :bay:
Premetto che non credo che la Terra debba fare la brutta fine di cui si parla in vari modi.
Io non sono esperto su Nibiru, ma voglio risponderti con altri dati che potresti già conoscere.
Per quanto riguarda la data del 2003 e Nibiru, avevo letto questo da un libro di Wilcock:

Questa è la posizione di Wilcock in merito a nibiru, da Divine Cosmos online da diversi anni http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_08.htm

———
Il bruciante desiderio di una risposta ha prodotto molte idee contrastanti riguardo a ciò che sta causando questi cambiamenti in numero sempre maggiore. A parte le ammissioni di “surriscaldamento globale” del governo, le teorie che si sono propagate nella metafisica sottocultura di internet non richiedono molto sostegno scientifico, semplicemente un generale sentimento di catastrofe imminente accoppiata con un alto grado di fede. Come esempio popolare, un non comune allineamento planetario il 5 Maggio 2000 è stato pesantemente accusato di essere il pulsante d’avvio per lo spostamento della crosta terrestre e lo spostamento dei poli, “la catastrofe finale”. Si dice che gli asteroidi stiano per colpire la Terra. E più di recente la legittima ricerca di Zecharia Sitchin è stata combinata con speculazioni intuitivamente “canalizzate” che il mancante pianeta Nibiru stia per fare un passaggio vicino alla Terra nel 2003. Questo scenario da mitologia è stato usato come asso piglia-tutto per spiegare i cambiamenti che stiamo attualmente vivendo.

Il dott. Sitchin stesso ha calcolato che il pianeta Nibiru non tornerà fino ad oltre il 2160 d.C. [47] Uno si aspetterebbe che un oggetto così massiccio con un’orbita stabile di 3.600 anni sia ora chiaramente visibile, a meno di un anno dalla sua irruzione nelle nostre vite, più grande della Luna nel cielo notturno. Ancora nessuna prova visiva esiste, solo oscure voci di cospirazione e “fughe di notizie” da “informatori anonimi” nella comunità astronomica. Inoltre un pianeta su un’orbita naturale non sarebbe certamente capace di causare onde energetiche tanto massicce attraverso l’intera eliosfera, che è l’entità combinata del massiccio campo magnetico del Sole e di tutti i corpi orbitanti al suo interno. In effetti, è necessaria una fonte di energia esterna per spiegare le anomalie di cui siamo ora testimoni. Comunque la gran parte della gente che già crede in Nibiru 2003 probabilmente non si aprirà a prospettive alternative fino ad qualche tempo dopo l’aver stappato champagne con un collettivo sospiro di sollievo al 1° Gennaio 2004.

Ora, quali indizi abbiamo della effettiva possibilità che Nibiru esista? Si tratta ovviamente di indizi e non prove, ma ce ne sono a decine.
Il primo, più importante, é la serie di sconvolgimenti o comunque strani fenomeni che si stanno verificando nel sistema solare, in progressione dal' esterno verso l' interno.
Questi fenomeni son stati segnalati da astronomi tra il 1990 e il 2004, e coinvolgono: plutone, saturno, caronte, nettuno e urano, la fascia di Kuiper.
Si tratta di strani innalzamenti della temperatura atmosferica dei pianeti, di tempeste (una particolare su Saturno, al polo, strutturata ad 'esagono' grande 800km) e perfino della nascita, su Giove, di una nuova 'red spot'. Tutto ciò indicherebbe che sta succedendo qualcosa fuori dal sistema solare IN DIREZIONE dell' interno, come un avvicinamento di qualcosa che provoca interferenze magnetiche e innalzamento della temperatura.

—————–
Altre ricerche indicano cause diverse:
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_08.htm
In questo capitolo, porteremo la più forte singola prova di sempre che il nostro Sistema Solare (eliosfera) si sta spingendo all’interno di un’area di densità di energia eterica più alta nel medium interstellare locale, o LISM (=Local InterStellar Medium, n.d.t.). [15] La NASA definirebbe erroneamente il LISM come “il medium spaziale (cioè energia eterica in questo modello) tra le stelle nell’area locale della nostra galassia”. Nel nostro modello, questo potrebbe essere rigidamente pensato come uno “Spostamento Dimensionale” che è già in corso, benché il termine “spostamento di densità di materia-energia” sia preferibile. Mentre ci muoviamo dentro questo nuovo campo di energia nella galassia, trasformazioni eccezionali avverranno nel Sole, nei pianeti e nel gigantesco campo magnetico del Sole che circonda l’intero sistema: e il “Surriscaldamento Globale” indotto dall’inquinamento di matrice umana ha un’influenza molto piccola su questo processo. [Questo nuovo modello ha differenze sostanziali anche con la canalizzata teoria della “Cintura Fotonica”, e non si dovrebbe vederla a supporto della maggior parte dei suoi aspetti, così come per l’ “Anello Manasico”]

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3150
STATO PIANETOFISICO DELLA TERRA E DELLA VITA
del Dr. Alexey N.Dmitriev
Pubblicato in Russo, IICA Transactions, Volume 4, 1997
Le correnti alterazioni PianetoFisiche della Terra, stanno divenendo irreversibili. Esistono forti evidenze per cui queste trasformazioni vengano causate da materiale altamente carico e da una non uniformità energetica nello spazio interstellare anisotropico penetrata nell'area interplanetaria del nostro Sistema Solare. Questa “donazione” di energia sta producendo processi ibridi e stati energetici eccitati in tutti i pianeti, come nel Sole.

http://science.nasa.gov/science-news/science-at-nasa/2009/23dec_voyager/
Voyager Makes an Interstellar Discovery
December 23, 2009: The solar system is passing through an interstellar cloud that physics says should not exist. In the Dec. 24th issue of Nature, a team of scientists reveal how NASA's Voyager spacecraft have solved the mystery.

http://www.astronomia.com/?p=2991&cp=all
Uno strano “nastro” ai confini del Sistema Solare
Come sempre, però, nelle immagini si è manifestato qualcosa di inatteso: uno stretto “nastro” luminoso che non è riconducibile a nessun modello teorico.
La struttura non è stata individuata dai Voyager che hanno attraversato direttamente questa regione di confine. In parole povere le due celebri navicelle hanno mancato l’appuntamento con la misteriosa struttura, al pari di stazioni meteorologiche che non si accorgono di una tempesta che circola in mezzo a loro. Cosa rappresenti questa strana fascia di emissione è ancora un mistero, che solo nuove osservazioni e studi potranno risolvere. Stiamo con orecchie e occhi ben aperti…

Il secondo, non meno importante, é la attendibilità dei parametri orbitali e planetari che Sitchin dà di Nibiru. Infatti esiste almeno un altro corpo che ha le caratteristiche di Nibiru. Si tratta del planetoide 2000CR105, con uan orbita di 3400 anni, un angolo di inclinazione di 22° sull' ecclitica, e una orbita estremamente oblunga.
Questo fatto per gli astromi é molto controverso, nessuno ne parla, perchè le equazioni planetarie comuni non possono essere applicate alle orbite ellitiche. Infatti le orbite planetarie convenzionali trattano la legge per le ellissi ma unificando i due fuochi delle medesime, e identificandoli con il nostro sole. In sostanza trattano le orbite ellitiche come un cerchio al cui centro c' é il sole, perchè finora tutti i pianeti orbitano intorno al sole.
Ma un planetoide che non ruota intorno al sole e che ha una orbita ellitica ha per forza due fuochi che regolamentano il suo movimento. Bene gi astronomi non sanno spiegare cosa ci sia nei due fuochi di 2000Cr105.
Per Nibiru vale lo stesso discorso, a un fuoco ci sarebbe il nostro sole, ma dell' altro non si sa niente.

per quanto riguarda altre ipotesi e opinioni su Nibiru:

[youtube=480,385]6ZpySJH-zBs

E ancora ci giunge una conferma dalla storia della fascia degli asteroidi.
Infatti Alessandro Morbidelli e Harold Levison dell' osservatorio della costa azzurra , assieme all' astronomo Tsiganis, hanno dimostrato che molto del materiale presente nella fascia degli asteroidi si é in realtà formato nella zona transnettuniana. Cosa significa questo? Che miliardi di anni fa c' é stato qualcosa che ha 'trascinato' del materiale planetario dalla zona nettuniana a quella marte-gioviana.
E chi ha letto sitchin sa benissimo che ciò é quanto avvenne con Nibiru che strappò da Netuno e Urano dei satelliti che portò con se sul luogo d' impatto con Tiamat, dando origine alla fascia degli asteroidi. Levison e Morbidelli inoltre son gli stessi che hanno calcolato che non é vero che la fascia degli astroidi sia un 'pianeta mancato' che non si é assemblato a causa della forza di Giove.

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.6042.7
Uno studente della Regione Krasnodar ha impressionato il mondo della scienza con le sue scoperte in astronomia. Andrey Khlopin ha solo dieci anni ma è già entrato due volte nel Guinnes Book of Records…
All'età di nove anni il bambino prodigio ha smentito la teoria vecchia di 150 anni che spiegava la creazione della fascia d'asteroidi tra le orbite di Marte e Giove. “Gli scienziati avevano due teorie. Secondo la prima, era un pianeta. L'altra affermava che era un pianeta non formato, polvere spaziale. La mia teoria mostra che era un pianeta che aveva diversi satelliti”, ha detto lo studente Andrey Khlopin. I suoi amici lo chiamano “ragazzo stellare”, ma per suo padre, un pilota militare, è un ragazzino normale, con talenti da sviluppare.
:bay: