Rispondi a: condivido

Home Forum L’AGORA condivido Rispondi a: condivido

#141553
sphinx
sphinx
Partecipante

[color=#0033ff][size=28]Il Sale della Terra[/color]

La scorsa domenica, in una trasmissione televisiva, è intervenuta una nota scrittrice di letteratura rosa, a cui è stata chiesta una considerazione in relazione al tema molto attuale della fiscalità, e dell’inconsistenza della classe politica italiana attuale.

La scrittrice, citando un detto popolare, ha affermato con sicurezza che così come «il pesce puzza sempre dalla testa», è la nostra classe politica che con il suo esempio mostra al povero popolino un modello di furberia e aggiramento al quale poi esso per forza si ispira. Un percorso di pensiero che ovviamente ha raccolto il pieno consenso degli astanti.

L’inconveniente è che questo modello di pensiero, secondo cui il pesce comincerebbe a puzzare dalla testa, è esattamente il modello di Responsabilità che vanifica un individuo, ci condanna come nazione e ci abbatte come intera specie: il modello di Responsabilità secondo il quale non si tratta di me, ma di qualcun altro da me. Il modello di Responsabilità secondo il quale la classe politica attualmente avvinghiata in modalità parassitaria su questa nazione non ha alcun legame diretto, e di rappresentanza, con il vessato e narcotizzato popolino.
La classe politica che questa nazione esprime è stata ed è votata e continuamente sostenuta da quando l’Italia è divenuta una repubblica. Queste figure parassitarie, di tutti gli schieramenti, non sono state calate da numi tutelari, o da miracoli delle Forze Superiori del Sistema Solare: sono state regolarmente elette e votate da noi, dai cittadini di questa nazione. Non importa in quale ridicolo modo, se mettendo una croce come analfabeti, o scrivendo nome e cognome: siamo noi che mettiamo il segno; siamo noi che facciamo la fila; siamo noi che continuiamo a seguire vicende fondamentali della nostra nazione come se stessimo seguendo una partita di calcio in un locale pubblico.

Per cui, il modello secondo il quale «il pesce puzza sempre dalla testa» è un alibi, ed è una menzogna. La Responsabilità del conferimento del mandato politico è nostra, è di ciascuno di noi: quindi, la classe politica attualmente in essere in Italia è espressione esatta dello stato di Coscienza di questa nazione, nè più, nè meno. Perchè milioni di persone si mettono costantemente in fila per consegnare loro mandato, deleghe, ed Energia, ogni volta che hanno la possibilità di esprimersi. Il pesce non puzza dalla testa: se maleodora, maleodora totalmente. Tutti noi. Popolino e parassiti insieme.

Noi siamo il Sale della Terra. Tutti noi. Noi siamo gli zerbini che accettano le vessazioni che arrivano dai (..)crati europei e (pseudo)italiani. Noi siamo i politici che comprano beni personali con i soldi pubblici. Noi siamo quelli che ogni volta che veniamo chiamati ad esprimerci, seppur anche con una croce come analfabeti, continuiamo a mettere il segno sempre su chi ci sta desertificando da trenta anni, destra, sinistra e centro. Siamo noi. Basta alibi. Basta menzogne. Basta lavarsi le mani, e dire che no, noi non entriamo per nulla in tutto questo, perchè il pesce puzza dalla testa.

E’ ora che ciascuno di noi, ognuno secondo le sue possibilità e le sue predilezioni, si assuma la piena e Totale Responsabilità di rigenerare questa nazione. Smettendo di pensare che si tratta di qualcosa di altro da me; smettendo di pensare che si tratta di qualcosa su cui non ho potere, qualcosa che devo sempre delegare, demandare, affidare ai soliti parassiti che in trenta anni non hanno mai risolto nulla perchè non ne hanno alcun interesse. Ma soprattutto, smettendo di pensare che la classe politica italiana sia la unica e sola responsabile della desertificazione di questa nazione alle spalle di poveri cittadini indifesi.

Noi abbiamo creato questa situazione. Quindi, ognuno di noi, anche nel suo piccolo più invisibile, può lavorare da ora, da subito, da adesso per cambiarla, e per contribuire alla rigenerazione di una nazione meravigliosa che si chiama Italia. Anche con piccole mosse, silenziose, invisibili, come per esempio cominciando a prestare una seria e verticalizzata Attenzione a dove mettiamo le croci analfabete sulle schede elettorali che ci danno da riempire. Se continuiamo a sostenere in Energia le stesse forze che hanno ridotto l’Italia in questo modo, destra sinistra o centro è indifferente, continueremo ad ottenere gli stessi medesimi risultati. Quale pazzo continuerebbe a comportarsi in questo modo?

Voi siete il Sale della Terra.
Ma se il Sale perde il suo sapore,
con che cosa lo si potrà salare?
Non è più buono a nulla
se non a essere gettato via
e calpestato dagli uomini.

Gesù, il Cristo – Matteo 5,13
[link=hyperlink url]www.marenectaris.net/journal/20131212/il-sale-della-terra-2/[/link]