Rispondi a: Rocco Bruno

Home Forum L’AGORA Rocco Bruno Rispondi a: Rocco Bruno

#141664
Richard
Richard
Amministratore del forum

:ok!:
essere consapevoli del proprio potere e responsabilità sul proprio essere e proprio destino
essere consapevoli del proprio posto nel sistema di cui si fa parte e della reciproca influenza che si ha e si riceve dal sistema (altre persone, ambiente locale, universo..che è un sistema aperto e di continuo scambio e non a compartimenti separati)
non identificarsi col pensiero ed esserne soggetto, ma porsi al di sopra, esserne padrone e saggio utilizzatore
essere preparati e quindi consapevoli (dei movimenti o dei punti suddetti) per poter agire al momento giusto in modo deciso e preciso ed efficace (nel combattimento -viste le scene presenti nel filmato-ad esempio, ma anche nel resto..), senza essere confuso dal pensiero, che deve avere una applicazione

tutto questo trovo che sia importante per il “guerriero in azione”
essere a controllo del pensiero e agire, non significa non pensare mai

Ma se stai tentando di lasciar fare al tuo corpo fisico giusto come gli piace, se il tuo corpo mentale viene controllato da “Che cosa dirà la gente ?” e il tuo corpo spirituale e la tua mente spirituale lasciati da parte soltanto per le buone occasioni e per le buone impressioni che puoi fare occasionalmente, non ci può essere altro che confusione !
la tua volontà, il tuo scopo, è il fattore decisivo. Le sole influenze [astrologiche] non possono o non ti obbligano a fare questo, salvo il fatto che fanno parte di te.
Ciò che [l’entità] può conseguire rimane dentro il sé. Chi e che cosa è il tuo credo ? In chi credi ? Nel sé, nel Dio della natura, nel Dio di cielo e terra, nel Dio di Isacco o Giacobbe, nel Dio di coloro che sono terra-terra ? Chi prendi per tuo socio ? Da questa risposta dipende ciò che può raggiungere.
http://www.edgarcayce.it/media/ladisciplina.htm

http://www.edgarcayce.it/media/ipensierisonocose.htm
Quello su cui la mente di un’anima –un’anima—si sofferma, lo diventa, perché la mente è il costruttore. E se la mente è in armonia con la legge della forza che portò l’anima in essere, si spiritualizza nell’attività. Se la mente si sofferma o viene guidata su quel desiderio verso le attività delle influenze carnali, allora diventa distruttiva. 262-63
E’ la mente che Costruisce, e – se si mantiene un certo equilibrio – la mente fisica e la mente spirituale dovrebbero cooperare, coordinare. 1593-1
http://www.edgarcayce.it/media/%E9lamenteche.htm

La base dell’individualità di un’entità deve venire dal suo ideale spiritualmente.
Così per crescere in grazia e conoscenza si applica, si ha, si usa il proprio sé spirituale. E con quale spirito applichiamo, cresciamo anche nella mente e nel corpo. 3424-1
http://www.edgarcayce.it/media/spiritovita.htm

le arti marziali (riferendomi al filmato) derivano da studio e pratica continua, che registra i movimenti nella mente subconscia, una consapevolezza che si fissa nella mente e non richiede pensiero al momento dell'azione, come quando si impara a guidare l'auto…però prima c'è lo studio, la conoscenza, la pratica e la consapevolezza del proprio corpo, dell'interazione con l'avversario e l'ambiente…