Rispondi a: Scie chimiche e tempeste solari

Home Forum L’AGORA Scie chimiche e tempeste solari Rispondi a: Scie chimiche e tempeste solari

#142064

Artemis
Partecipante

N.B. non mi reputo favorevole o pro scie, comunque per me ogni teoria va discussa.
Ad esempio, mi sono sempre chiesto che cosa potevano avere in comune le scie con le sfere luminose. Perchè esseri tecnologicamente evoluti affiancano l'essere umano per alcune operazioni?

Le sfere sono i Foo Fighters della seconda guerra mondiale, le stesse che davano fastidio agli aerei militari e che monitorano le centrali atomiche… adesso danno fastidio anche agli aerei delle scie… :ok!:

http://www.tankerenemy.com/2007/01/interrupted-chemtrails-and-ufo.html
http://www.tankerenemy.com/2007/01/ufo-interferisce-con-i-sistemi-avionici.html

Secondo me anche il black out da tempesta solare fa parte del solito terrorismo mediatico (attribuito erroneamente alla NASA). Le tempeste solari ci sono sempre state e sono addirittura benefiche.

Nella misura in cui gli effetti dell'attività solare sui campi elettrici e magnetici che ci riguardano ogni giorno il sole, interagendo direttamente con il nostro DNA, stimola i cambiamenti nella biosintesi delle cellule.
Il Dr. Dieter Broers nel suo libro “(r) evolution 2012” fornisce un esempio di quale impatto potrebbero avere potenti campi elettrostatici. Egli scrive che la Ciba Geigy ha fatto domanda per un brevetto che “usa l'applicazione a breve termine di campi elettrostatici per ottenere qualità utili ed auspicabili di pesci”.
Gli scienziati hanno scoperto che i pesci che sono stati messi in questi campi elettrostatici si sono riprodotti con una frequenza maggiore (tra il 100% ed il 300%) rispetto ai pesci del gruppo di controllo. Inoltre, il pesce messo nei campi elettrostatici ha mostrato maggiore vitalità, è cresciuto più rapidamente ed aveva anche un tasso di sopravvivenza molto più alto.

http://scienzamarcia.blogspot.it/2010/07/2012-perche-lumanita-potrebbe-essere.html