Rispondi a: Il tema della "Morte"

Home Forum L’AGORÀ Il tema della "Morte" Rispondi a: Il tema della "Morte"

#142598
Siberian Khatru
Siberian Khatru
Partecipante

Sulla morte mi viene in mente .. The end di jim morrinson, e anche An american prayer sempre di jim'.

Ma anche Cesare Pavese ..Verra' la morte e avra' i tuo occhi.. poi Quel matto di Dino Campana mio quasi compaesano ma il poeta piu' di tutti e' senza dubbio Carlo Michelstaedter.

Carlo Michelstaedter morto suicida a 21 anni e che della morte e vita ha scritto tanto.
Wiki http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Michelstaedter
Volo per altri cieli e' la mia vita e' una delle cose scritto da carlo che sono.. bellissime solo il titolo e' meraviglioso, ma si trova poco dei suoi scritti come sempre le cose reali sono scomode a questo mondo.
L'occasione vi invita alla lettura di Carlo, non ve ne pentirete.

Ps. va di perse' che si pensi alla morte di questo mondo perche non esiste la morte come intesa qui.Nel mondo.
Queste sono immagini, immaginamo la morte e muoriamo ed e' vero che non vedro piu' i tuoi occhi perche' vedro' tutto.
Il culmine della morte non esiste ce' solo resurrezzione.La morte non esiste.


« Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
Jean Baudrillard