Rispondi a: L’euro non è una moneta, l’euro è un metodo di governo!

Home Forum L’AGORA L’euro non è una moneta, l’euro è un metodo di governo! Rispondi a: L’euro non è una moneta, l’euro è un metodo di governo!

#143159
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[size=22]Dall’eurotecnocrazia oligarchica ai repubblicani USA ultraconservatori: un unico fronte di ayatollah integralisti del neoliberismo dogmatico a disposizione della massoneria reazionaria sovranazionale. Che però inizia a commettere errori pericolosi…come nel caso scandaloso del rischio default per gli Stati Uniti…

Quello che accade in Europa è sotto gli occhi di tutti: una macelleria sociale perversa e reiterata di milioni di individui tra Grecia, Irlanda, Portogallo, Spagna, Italia, etc.
Tutto con un fine eminentemente politico: deprimendo economicamente i ceti medi e bassi si logorano proprio quei cittadini che rappresentano il nerbo delle democrazie moderne, inducendoli a disinteressarsi della res publica.
Di più, la governance europea anti-democratica e tecnocratica sta abituando da qualche anno i cittadini a non sentirsi più sovrani e a retrocedere di buon grado al rango di sudditi, accettando supinamente – grazie alla complicità spregevole di miriadi di politicanti cortigiani e subalterni agli eurotecnocrati e ai loro danti causa – che il potere decisionale sia sottratto al suffragio e al controllo popolare.
Tanto per essere chiari, la famigerata Troika che tutto dirige, vede e provvede in Europa (Commissione Europea, Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea) ha dirigenti che nessun popolo ha mai votato ed eletto.
Questi dirigenti, semmai, sono rappresentanti di interessi privati e inconfessabili.
Tra i principali strumenti dei masnadieri che operano nella Troika e nei governi di Angela Merkel-Grande Kapò d’Europa (cui sono appecoronati altri governicchi del Vecchio Continente, Italia in testa con quei funesti macellai sociali di Mario Monti ed Enrico Letta) c’é una Teologia Economica dogmatica e assolutista.
Secondo questa Teologia il Debito Pubblico degli Stati e il deficit di bilancio annuo sono dei peccati esiziali, da lavare con il sangue (dei cittadini).
Secondo questa Teologia – nonostante la logica e la pratica economica smentiscano quotidianamente questo assunto assurdo e in mala fede – il Debito Pubblico è problematico come il debito privato…come se un cittadino indebitato potesse stampare moneta o emettere “titoli di Stato”…
In nome di questa Teologia sono stati introdotti in Europa provvedimenti irrazionali e sado-masochistici come il famigerato Fiscal Compact ed altri simili, tutti dello stesso spirito omicida e recessivo per le sorti del benessere europeo.
In nome di questa Teologia, anche dall’altra parte dell’Atlantico, negli USA, si sta rischiando di mettere in ginocchio – arbitrariamente, colpevolmente e in mala fede – l’economia e la stessa dignità civile della nazione più potente del Mondo.
La questione è quella descritta ad esempio in

“Usa: shutdown e rischio default, Obama attacca i repubblicani”, articolo del 3 ottobre 2013 per Euronews (clicca per leggere)

“Shutdown Usa, lo scontro sul budget continua. Migliaia senza stipendio”, articolo del 3 ottobre 2013 by Roberto Festa per IL FATTO QUOTIDIANO (clicca per leggere).

Il caso statunitense dimostra una volta di più che il livello della spesa di una compagine statuale o il suo “tetto del debito” sono solo convenzioni politiche soggette a voto parlamentare, non certo materie oggetto di fede, dogmi e anatemi, come amano far credere i Custodi europei dell’assurda norma del pareggio di bilancio e della riduzione del Debito al 60% del PIL.
Ma la tragicomica vicenda USA costituisce anche un clamoroso autogoal di quei circuiti massonici reazionari sovranazionali che hanno in certi ambienti repubblicani statunitensi (ma anche in diversi salotti sedicenti democratici…) uno dei loro terminali operativi.
Con la loro mossa brutale, infingarda e lesionista degli interessi americani, stavolta gli amici dei grembiulini elitari e reazionari hanno gettato la maschera, mostrando il loro vero volto all’opinione pubblica mondiale, e offrendo una importante chiave di lettura anche su quanto sta accadendo in Europa ad opera dei vari Draghi, Van Rompuy, Lagarde, Barroso, Merkel, Schaeuble, Rehn, etc.
Incassiamo l’autogoal e ringraziamo…

fonte: http://www.grandeoriente-democratico.com


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato