Rispondi a: La reincarnazione esiste?

Home Forum L’AGORA La reincarnazione esiste? Rispondi a: La reincarnazione esiste?

#144471

Anonimo

[quote1397387518=InneresAuge]
[quote1397351171=abuandre]

Amira, una bambina di 9 anni ha entusiasmato il mondo con la sua voce.
Se questa non è reincarnazione!
Inoltre il suo nome è un anagramma dell'altra celebre Maria (Callas).
[/quote1397351171]

Io sono dell'idea che la natura procede in modo totalmente imprevedibile, e quindi nel male (malattie, malformazioni, etc) e nel bene… mi riesce difficile attribuirla alla reincarnazione. C'è una spiegazione molto più semplice e riscontrabile storicamente.
[/quote1397387518]

Leggi The Ra Material, per questi argomenti è molto interessante, ti incollo un pezzetto riguardante il tuo dubbio su malattie e malformazioni, per quanto riguarda la reincarnazione ti tocca leggerlo tutto per comprendere al meglio

INTERVISTATORE: Grazie. Puoi fare un esempio di azione catalitica di cui abbiamo parlato nell’ultima seduta iniziando dal sé occulto che produce un catalizzatore di apprendimento?

RA: Sono Ra. Abbiamo notato il tuo interesse nel dolore. Questa esperienza è molto comune tra le vostre entità. Il dolore può essere del complesso fisico. Più spesso è del complesso mentale ed emozionale. In pochi casi il dolore è del complesso spirituale. Ciò crea il potenziale per l’apprendimento. Le lezioni da imparare variano. Quasi sempre queste lezioni sono la pazienza, la tolleranza e la capacità per il tocco di luce.

Molto spesso il catalizzatore per il dolore emozionale, che sia la morte del complesso fisico di un altro essere amato o una perdita simile, provoca la reazione opposta: amarezza, impazienza, scontrosità. Questo catalizzatore è quindi fallito. In questi casi verrà fornito dunque un altro catalizzatore per offrite all’io occulto ulteriori opportunità per scoprire il sé come Creatore totalmente colmo di gioia, e sufficiente a contenere tutto ciò che c’è.

INTERVISTATORE: Ciò che noi chiamiamo malattie contagiose hanno un ruolo in questo processo, riguardo al sé occulto?

RA: Sono Ra. Queste cosiddette malattie contagiose sono quelle entità di seconda densità che offrono l’opportunità per questo tipo di catalizzatore. Se questo catalizzatore non è necessario, allora queste creature di seconda densità, come voi le chiamereste, non hanno alcun effetto. In ognuna di queste generalizzazioni ti preghiamo di notare che ci sono delle anomalie quindi non possiamo parlare per ogni circostanza ma solo in modo generale.

INTERVISTATORE: Che ruolo hanno i difetti di nascita in questo processo?

RA: Sono Ra. Questa è una porzione della programmazione del complesso mente/corpo totalmente manifestato nella mente/corpo/spirito di terza densità. Questi difetti, tra cui le predisposizioni genetiche, come voi le chiamereste, sono pianificati quali limitazioni e sono parte delle esperienze intese dal totale complesso dell’entità.