Rispondi a: Il barbiere esiste

Home Forum L’AGORA Il barbiere esiste Rispondi a: Il barbiere esiste

#144548

Omega
Partecipante

[quote1398767201=orsoinpiedi]
Ne sei cosi certo,o è vero il contrario?[/quote1398767201]
Volevo specificare che intendo “noi, quelli al passo coi tempi”, mica tutti la maggioranza è rimasta indietro ma non fa testo. Ecco, ora ho precisato ma speravo nel buon uso della logica. In realtà oggi siamo più primitivi di ieri se dovessi valutare il “sistema” nel suo insieme. Ad esempio, prima c'era la schiavitù e ci si vantava di avere schiavi, oggi si nasconde il fatto di trattare il prossimo come nostro schiavo e fratello come nemico buono soltanto per rubarci l'eredità. E' un evidente regresso, non trovi? Sai i miei post sono da interpretare, raramente sono quello che sembrano.

[quote1398767201=orsoinpiedi]
Troppe certezze [/quote1398767201]
Troppe? C'è una infinità di argomenti che non conosco, e che nemeno desidero conoscere perché sono un uomo non oracolo o en-ciclopedia.

[quote1398767201=orsoinpiedi]
portano alla presunzione dell'essere depositario della verità.
Tu sei il fortunato depositario della verità?[/quote1398767201]
Non esiste la verità; mi spiego. La Via o il Dharma che ognuno di noi porta nel DNA è differente da ogni altra via possibile e immaginabile che risiede in altri DNA, mentre il discorso sul creatore non è una verità ma una mia opinione. Ero presente durante la “creazione” (trasformazione) dei “cieli” (atmosfera) e della “terra” (pangea, il continente unico), o degli esseri viventi prima unicellulari poi sempre più complessi? No. Quindi non essendo presente non posso sapere come sono andate le cose, al massimo posso riflettere e scegliere la Teoria la più logica attualmente disponibile, appunto. E' un rischio, certo – ma la Vita stessa è un rischio, quindi siamo in tema. L'origine dell'uomo però non è tanto importante quanto la Via ossia la verità interiore, diversa per ognuno di noi. Quindi, nello stato attuale della nostra civiltà e della scienza ufficiale, posso affermare che la VERITA' NON ESISTE. Ovvero, quella sull'origine è una ma per il momento non è accessibile, mentre quella individuale è molteplice, differisce l'una dall'altra.

[quote1398767201=orsoinpiedi]
Parli sempre di esperienza,ma quale esperienza,quando l'interpretazione della stessa è un fatto prettamente personale.
Ciò che io sento non è ciò che tu senti.Ho ragione io,hai ragione tu,o abbiamo ragione o torto tutti e due?
Io vedo,penso,provo in maniera differente da te,[/quote1398767201]
Quando parlo della necessità per l'Essere umano di “cercare la verità”: intendo OGNUNO LA SUA. In altre parole io sono contento quando tu trovi la tua verità, prixi la sua, pasgal la sua, etc. Non mi piacerebbe un mondo dove tutti sostengono la stessa verità, sarebbe un brutto posto pieno di Cloni degli altri, robottini fatti in serie, standardizzati, normalizzati, livellati, “nudi” (dentro). Una bestemmia, insomma. Viva le differenze!

[quote1398767201=orsoinpiedi]
ma non ha importanza.E' il percorso stesso verso la Realta/Verita che è importante.I percorsi possono essere diversi,ma la meta unica.[/quote1398767201]
Esatto. 🙂 🙂 🙂