Rispondi a: Il barbiere esiste

Home Forum L’AGORÀ Il barbiere esiste Rispondi a: Il barbiere esiste

#144560
Jc
Jc
Partecipante

[quote1398887900=Omega]
Veramente ho scacciato ogni Paura e non intendo sottomettermi a nessuno che viene dal cielo o dalla terra o da sotto la terra.
[/quote1398887900]

Nessuno ha parlato di sottomissione, ma solo di quell' affidamento a “qualcuno con più esperienza” di cui tu stesso hai parlato.
In ogni caso, sono piacevolmente sorpreso di vedere una così grande sicurezza, spero anche io un giorno di scacciare ogni Paura ed essere pienamente sicuro che non si ripresenti sotto altre forme.

E cosa sarà mai? Erano soltanto esempi per far capire il meccanismo psicologico, ma il concetto è applicabile ad ogni cosa.

“E cosa sarà mai” è , ancora a mio avviso, una frase scaturita da una certa presunzione di fondo..

Ottima teoria, ma è una spiegazione forzata di comodo, concepita per non dover rinunciare ai “mondi superiori”. Ma se uno è felice qui-ed-ora che bisogno avrebbe di “mondi superiori”? Senza questa necessità, molte teorie attraenti perdono credibilità e sostenibilità. Restano quello che sono: metafore e fiabe, con una morale (quindi non sono da buttare).

Che sia forzata è solo un tuo giudizio, in base alla tua poca disposizione a ragionare di un possibile oltre.
Ed infatti essere felice nel qui ed ora sarebbe proprio l' obiettivo, ma ciò non implica la perdita di credibilità di nulla, non vedo il nesso.
Se poi ci si vuole sentire speciali, additando come pauroso, chiunque cerchi di capire qualcosa in più della condizione in cui si trova, lo si faccia pure.

Ammettere che della realtà non sappiamo nulla non è un atteggiamento costruttivo, bensì disfattista. Non ne vedo l'utilità per lo 'spirito'. Non mi sembra, che porti verso il progresso delle coscienze.

io la vedo come un umile e gioiosa accettazione di un cammino infinito, dunque progredisco, essendo consapevole che esistono solo tappe, non mete.
Piuttosto rifiuto quella fastidiosa circoscrizione che mi impedisce di spaziare oltre

La creatura senza creatore non esiste. Il creatore senza la creatura esiste.. Lo so che lo sport preferito dei Terrestri è negare il creatore, ma io do sempre precedenza a chi mostra più saggezza di me, anche se non è più imoportante (né meno importante) di me.

Il fatto che tu abbia percepito della saggezza in qualcun altro è indice della tua di saggezza, dunque finisci per fidarti di te stesso, come è giusto che sia

proclamare un sasso o un iphone “mio creatore” ce ne passa

Nessuno ha detto questo, allo stesso tempo questi oggetti non sono scissi da Dio

Comunicare è Amare, Amare è comunicare. Se Dio è Amore, dov'è la comunicazione?

Esatto, ne siamo talmente immersi che appare assurdo immaginarne un dialogo che non sia quello che continua indisturbato da sempre.

Sia quel che sia, sono felice di aver avuto questo scambio di riflessioni, poichè se entro in discussione nel forum è solo perchè cerco di capire questioni insolute nella mia coscienza, e questo accade grazie agli spunti che mi fornite e dai vostri ragionamenti.
E piuttosto che continuare con un balletto di infinite contraddizioni, scaturite dalle nostre personali convinzioni ed esperienze, mi fermo a riflettere..