Rispondi a: Il barbiere esiste

Home Forum L’AGORA Il barbiere esiste Rispondi a: Il barbiere esiste

#144604
Manuelito
Manuelito
Partecipante

Ho da poco visto in video un’intervista al presidente uruguaiano Josè…e ha detto una cosa che io spesso mi ripeto. Josè è giunto alla stessa mia conclusione che per cambiare lo stato delle cose bisogna cambiare le tradizioni. Il cambiamento va radicato dalle fondamenta e va alimentato fino a quando non diventa tradizione. Ed è proprio questo quel che hanno fatto i vecchi reggenti.

Secondo voi perché su di questo Pianeta è stato quasi da subito concepito il potere da tramandare alla stirpe? Eppure l’umano ha immediatamente intuito che il figlio di un saggio non è necessariamente un saggio anch’egli, ma nonostante ciò continua a permettere questa illecita successione di potere. Questo era, secondo me, l’unico modo per poter portare avanti un progetto così vasto e a lungo termine.
Come ci siamo arrivati io e Josè a questa conclusione, ci sono arrivati millenni fa anche loro e hanno agito di conseguenza. Faraoni, imperatori, re e governatori …a questo servono le famiglie reali, non solo a conservare un gene “potenziato” ma soprattutto serve per portare avanti un programma a lunghissimo termine che possa diventare poi tradizione.
Ed è per questo motivo che non c’è speranza da questo punto di vista. Il “buono” non può e non deve stillare programmi a lungo termine, non può e non deve totalizzare, non può e non deve ramificarsi, non può assolutamente minacciare la libera scelta delle altre Entità anche se le stesse sono diventate delle vere “merde”.