Rispondi a: L'esperienza pre-morte di Alessandro De Angelis

Home Forum MISTERI L'esperienza pre-morte di Alessandro De Angelis Rispondi a: L'esperienza pre-morte di Alessandro De Angelis

#14820

deg
Partecipante

[quote1293874737=Erre Esse]
[quote1293639909=InneresAuge]
…e purtroppo ci stanno riuscendo, proprio utilizzando schemi che ci dividono per razze, etnie, religioni…
L'NWO se fosse guidato da persone di buona volontà, per unire e armonizzare, invece potrebbe essere un enorme opportunità… ma di fatto mi sembra un utopia. Già di per se la globalizzazione e all'accentramento in poche corporazioni e poche persone del controllo dell'energia, del cibo, e dei servizi essenziali porterà ad un processo totalmente anti-democratico dove i piccoli e insufficienti passi fatti avanti, secondo me, saranno persino un miraggio da ripristinare.
Basti vedere certe decisioni dell'UE (ma anche dell'Italia e persino dei Comuni), che rispondono ormai molto più agli interessi del potere di poche lobby, che alle persone che vivono in Europa. Tutto per il denaro, che compra le anime e lo spirito di chi ci dovrebbe rappresentare e lavorare per noi… in fondo tutto è merce, e cercano di convincerci di questo anche con noti esempi anche in Italia.
[/quote1293639909]

Questa volta la posta in gioco è altissima, non solo planetaria ma cosmica. Se “le forze del male” vincessero, la terra diverrebbe un luogo materialistico, sostanzialmente morto, tagliato fuori dalle energie creative del cosmo, coi suoi abitanti trasformati in robot, personaggi da videogame che seguono totalmente le direttive dell'élite.

[/quote1293874737]

Concordo. L'equilibrio precario di questo singolo mondo, parte di un universo-videogioco, dipende dalle nostre azioni, dalle nostre scelte, e si tratta della distinzione tra bene e male tramite il libero arbitrio.
E' una questione di logica: se la scelta è il male si va automaticamente alla distruzione (o banno da parte di Dio, Energia centrale che comprende tutto) in quanto il “male” è assenza di valori Umani e padre di tutte le ingiustizie. E' l'assenza di spiritualità e una sopravvalutazione della materia, senza nessun tipo di riflessione sui danni provocati dalle tecnologie, dalla ricerca del potere, del denaro etc .. Il male è mancanza di rispetto, egoismo, assenza di giudizio, di coraggio, e sono gli esseri programmati, consenzienti e complici che lo assecondano. Il male è l'assenza di amore. Quindi porta all'annullamento.
Se il male vincerà qui (e io credo che gli esseri umani hanno già scelto, essendo per la maggior parte ignavi e rassegnati) l'inferno potrebbe essere proprio quello che tu hai descritto: essere tagliati fuori definitivamente dalla Fonte e rimanere per sempre imprigionati nella materia …. bella prospettiva … :scare: