Rispondi a: L'esperienza pre-morte di Alessandro De Angelis

Home Forum MISTERI L'esperienza pre-morte di Alessandro De Angelis Rispondi a: L'esperienza pre-morte di Alessandro De Angelis

#14860
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1294155640=Nuzzi]
Secondo me caro richard il concetto di mente è un concetto che esiste solo ed esclusivamente perchè creato dall'uomo. Dovremmo smettere di praticare il dualismo platonico tra psiche e soma, perchè, anche se questa distinzione ci ha portato a progressi meravigliosi, è anche causa delle peggiori malefatte che oggi, come in passato, obbligano noi stessi in paradigmi che probabilmente esistono.

A volte mi sembra che la “certezza che esista una mente” perchè si percepisce il pensiero sia paragonabile alla certezza che i greci avevano che Zeus esistesse perchè c'erano i fulmini.

Per ultimo aggiungo che se un insieme evolve non lo fa esclusivamente perchè tutte le sue parti evolvono, spesso evolve sacrificando alcune parti.
Per questo l'evoluzione del cosmo potrebbe non essere derivante dall'evoluzione dell'uomo…magari l'evoluzione dell'uomo può essere un ritardante e il cosmo ci spazzerà via…magari in migliaia di anni ma tanto i ltempo ha valore realtivo quando sei il cosmo, no?
E' possibile che gli umani siano una delle spazzature del cosmo destinati a scomparire per permettere l'evoluzione dell'universo.
Messa così mi pare abbia tutto un'altro sapore!
Eppure solo la “fede” può farci propendere in una direzione o nell'altra.
E a me la fede non è che mi vada moto a genio…
Risultato?
Boh!

[/quote1294155640]
ho fornito solo degli spunti per me validi
sicuramente c'è molto altro la questione è ben lontana da essere compresa
per mente si intende una porzione individualizzata localmente, di una mente universale, il cervello fa da interfaccia
guarda qua
non dico che l'universo esiste perchè c'è l'uomo
ma, se non seguiamo solo la fede, ecco un'argomentazione, l'uomo è ad un livello di coscienza che fa da ponte di informazione tra micro e macro se guardiamo la natura in un certo modo

ad esempio Stephen Hawking, descrive ogni atomo subatomico come mini buco nero e l'Hadron Collider costruito a Ginevra è stato costruito per cercare questi mini buchi bianco/neri, una cosa molto emozionante che ho scoperto
è che vi sto dicendo che gli atomi che creano le vostre cellule sono mini buchi neri? Beh è vero, ma un'altra risoluzione è la stessa cellula. Quando guardate la superficie
di una cellula biologica, ha una griglia che copre l'orizzonte degli eventi della cellula, che tiene assieme la membrana della cellula, è chiamata lipoproteina
la frequenza di oscillazione in Hz della lipoproteina sulla superficie della cellula è di 10^11Hz, un 10 con 11 zero, ecco quanto vibra rapidamente. Se piazzate nel grafico la cellula con 10^11Hz
allineate la frequenza al valore del raggio , vi trovate esattamente nel MEZZO e avete la risoluzione biologica, non pubblicherò questi con simili argomentazioni
perchè sono troppo esoteriche, farei impazzire tutti in un colpo. E' già abbastanza dire che Tutto è un Buco Nero (risate) , ma in realtà la cellula, la biologia
della cellula, la risoluzione biologica obbedisce alla condizione di Schwarzschild di un buco nero, perchè genera cosi tanta energia, 10 elevato alla 11 è un numero enorme, altra cosa è che conferma che in questa scala, guardando le distanze…

[youtube=480,385]UeaxhwzC6AQ
———–
“Our place in the universe In the middle of that scale are humans and biological organisms. As all of space is a vacuum, biological organisms and consciousness can be explained now in terms of the folded space. Haramein goes so far as to suggest that humans have a mini black hole in our bodies that resides in a cavity in our heart. Radiation from it can be detected 8 feet away. This black hole would be then the source of input from- and output to- the universe for humans. ”
http://www.mindcast.co.nz/?hinavid=4&subnavid=9

————

altro materiale utile Centro di Divulgazione Scientifica sulla Coscienza
http://xoomer.virgilio.it/fedeescienza/discusitnf.html

ps.
per “essere umano” intendo il nostro “livello di coscienza e autoconsapevolezza”, il nostro potenziale e non solo nostro, in quanto ritengo che non siamo gli unici esseri umani come noi o simili nell'universo.

Quindi se sparissimo noi sulla Terra non significa che sparirebbe dall'universo la nostra “classe di coscienza” sulla scala sopra citata.
Ce ne saranno molte altre migliori o peggiori, è la vita in sè che genera il nostro livello di coscienza in quella scala dal micro al macro