Rispondi a: I TAROCCHI

Home Forum MISTERI I TAROCCHI Rispondi a: I TAROCCHI

#15037

Nuzzi
Partecipante

Anche io posso portare una testimonianza sull' I-ching. Attribuire al canone dei mutamenti il ruolo di Oracolo ha senso, i cinesi lo utilizzavano per predirre il futuro ma dobbiamo stare attenti a che visione loro avevano del tempo. Per i taoisti il tempo è circolare scandito, come tutte le cose, dal ritmo incessante fra yin e yang, fra espansione e contrazione. In questa dinamica l'i-ching si intromette per “leggere in che movimento è l'universo”. Semplifichiamo e diciamo: l'universo si sta contraendo? allora ha poco senso, ad esempio, espandersi. In questo modo l'iching da notizie sul futuro ma non in senso occientale, più che altro cerca di ricondurre il movimento del Grande ai possibili movimenti dei piccoli. Se i due sono in armonia allora è salute e prosperità. Se i due sono in disaccordo allora c'è pericolo e malattia.
L'iching venivano usati anche come strumento di comprensione del mondo. Dalle diagnosi della medicina cinese, alla classificazione di piante ed esseri viventi, tutto l'esistente può essere “racchiuso” in uno dei 64 ideogrammi dell'i-ching.

I tarocchi hanno un approccio simile, ma meno impostato sull'universo e più impostato sulla persona (almeno questo è quanto ho capito io dalla lettura di alcuni testi e documenti).
In che momento della tua vita sei? E' per te un momento di profonda trasformazione? (Arcano 13 – il senza nome- o in alcuni mazzi “la morte”) allora è inutile che tu ti ostini a tenere le cose come sono, meglio se ti butti nel cambiamento.

La logica, se di logica si può parlare è sempre la stessa: non è una predizione del futuro precisissima, ti dice quale movimento è più semplice (ad esempio perchè il tutto sta spondandosi in quella direzione) o più difficile (l'opposto)… sta poi al singolo decidere quello che vuole fare: se abbandonarsi alla corrente o “salmoneggiare”.
Se vuoi un'analisi completa degli arcani maggiori e minori riconsiglio il libro di jodorosky “la via dei tarocchi” è preciso, semplice ed evocativo.
Un abbraccio