Rispondi a: Numeri di Fibonacci e Divinità: Metafore

Home Forum MISTERI Numeri di Fibonacci e Divinità: Metafore Rispondi a: Numeri di Fibonacci e Divinità: Metafore

#15277

Nuzzi
Partecipante

[quote1308247892=superza]
Chiramente non vuole avere nessuna connotazione religiosa, vedo la religione come l'interpretazione umana del piano “divino” contestualizzata e filtrata dalla cultura locale: Culture locali danno chiaramente religioni diverse ma in fondo cercano di parlare della stessa “intuizione” umana. Dico questo perchè il concetto di trinità mi sembra sia esclusivo della religione della nostra area, Saluti!
[/quote1308247892]

Il concetto di trinità è legato a moltissime religioni, per esempio quella indù e, seppur in modo leggermente differente, anche nello shintoismo giapponese.
Se vogliamo rifarci a un modello “panteista” in cui tutte le cose sono “una” non possiamo basarci sull'ambiete cristiano perchè il cristianesimo non è un panteismo, dio è creatore di tutte le cose ma non è tutte le cose. Ad esempio il concetto di “male” nel cristianesimo non appartiene alla divinità (Dioè solo buono) mentre in tutti i culti panteisti anche il male fa parte della divinità.
Anche il giochino che fai con lo zero è a mio parere poco calzante col cristianesimo: infatti all'inizio di tutto non c'è il vuoto ma c'è Dio che è lo stesso Dio che sarà poi il Dio “padre”. Questo traslato nella tua metafora significherebbe che che lo 0 (il dio che sta prima della creazione) è uguale all'uno (il dio padre dopo la creazione) e questo è una assurdo.
Lo spirito santo, infine non è ciò che esiste prima di tutto, ma è il tramite con la quale dio entra in relazione diretta con gli uomini (le lingue di fuoco sugli apostoli, la colomba con noe etc).
Per queste ragioni trovo poco pertinente la metafora col cristianesimo, mentre la tua metafora guadagnerebbe molto più senso se associata a religioni panteiste.
Besitos!