Rispondi a: Edward Teller e le armi psicotroniche

Home Forum MISTERI Edward Teller e le armi psicotroniche Rispondi a: Edward Teller e le armi psicotroniche

#15943

Kame1
Bloccato

Riporto uno schema dei conflitti attualmente in corso:
Totale degli Stati coinvolti nelle guerre 61
Totale Milizie-guerriglieri e gruppi separatisti coinvolti 313

http://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333

Secondo alcune stime nel periodo 1946-2000 ci sarebbero stati più di 150 conflitti, concentrati nell’Africa subsahariana (42 guerre) e nell’Estremo Oriente (37), e in misura minore in America Latina (24), nel Medio Oriente (20), in Europa (16) e in Asia meridionale (13). Anche se la maggioranza di queste guerre è rimasta del tutto sconosciuta all’opinione pubblica occidentale, avrebbero provocato circa 23 milioni di morti, di cui i due terzi civili, per lo più donne, vecchi e bambini.

In questo primo scorcio del XXI secolo la situazione non pare migliorata, ma a parte quei pochi conflitti di cui si parla, la quasi totalità sono “guerre del silenzio”. Qualche notizia si ha ogni tanto sui focolai di crisi in Europa, come quelli in Ucraina, Moldavia, Cecenia, Georgia, Ossezia, ma il silenzio è quasi totale su quelli in Africa. Per esempio quello nel Sahara Occidentale, la cui popolazione saharawi da oltre 10 anni attende il referendum per ottenere l’indipendenza dal Marocco e conta 165.000 esuli nei campi profughi in Algeria, o quello nel Senegal, uno dei paesi più poveri del mondo, dove la richiesta di indipendenza della regione del Casamance e la rivolta antigovernativa ha provocato fino ad ora più di 2.000 morti e 50.000 profughi. In Sierra Leone uno stato continuo di guerra ha impedito che venisse realizzato qualsiasi programma di sviluppo e risanamento, nonostante la ricchezza del suo sottosuolo, con i giacimenti di diamanti, oro, bauxite e rutilio. Anche se nel 2002 la guerra in Sierra Leone è stata dichiarata conclusa, il paese paga ancora le conseguenze: su una popolazione di 4.500.000 persone, circa 43.000 sono rimaste uccise e 30.000 hanno subito amputazioni di gambe, braccia, orecchie e naso. Un milione sono gli sfollati all’interno del paese e 500.000 quelli in altri paesi della regione.
http://www.confronti.net/SERVIZI/quelle-guerre-avvolte-nel-silenzio
______________________

Malattie rare. Nel mondo sono 8mila, in Italia 485 quelle censite ufficialmente

Le ultime stime parlano di 2milioni di italiani colpiti da queste patologie, per la gran parte bambini. E' battaglia sui dati e dopo la diagnosi spesso è difficile trovare il centro di riferimento specializzato. Per quanto riguarda i servizi, si fa poca rete e ogni regione va per conto suo
http://www.superabile.it/web/it/CANALI_TEMATICI/Salute/News/info-932102215.html

sulle malattie come sulle guerre mi sembra che ci sia una chiusura in altro senso, la vita aumenta ma la qualità no, infatti le malattie, specialmente quelle definite rare o difficili sono in aumento. Le guerre lo stesso, di quelle di cui non si parla e che non fa comodo divulgare sono in aumento e non in diminuzione. Ma sarebbe interessante trovare un grafico sia delle guerre che delle malattie e fare un confronto con il passato. Forse si trova qualcosa.