Rispondi a: Perche aver paura della morte?

Home Forum MISTERI Perche aver paura della morte? Rispondi a: Perche aver paura della morte?

#16111

Anonimo

[quote1341585016=InneresAuge]
Quindi dovrebbe essere il contrario, se ti sintonizzi su altre frequenze… quelle attuali ti dovrebbero disturbare (distruzione e morte)…[/quote1341585016]
Per me no, perché un uomo evoluto comprende il suo livello e quelli sottostanti, mentre un uomo poco evoluto riesce a capire soltanto il proprio livello, non può comprendere e tanto meno accettare quelli superiori al suo.

[quote1341585016=InneresAuge]
Una persona malvagia è quasi indifferente al male, ma può ancora apprezzare il bene che gli fanno, a lui magari, talvolta…[/quote1341585016]
Apprezzare sì ma non si auto-Realizza, resta comunque confusa.

[quote1341585016=InneresAuge]
Il rimanere indifferenti al male, secondo me lo si ottiene grazie ad un muro, che azzera la nostra empatia, non certo alla consapevolezza…[/quote1341585016]
Non dicevo indifferenti al male, ma indifferenti al resto (alle miriadi di costruzioni mentali del falso io, incatenate una dentro l'altra).

[quote1341585016=InneresAuge]
La visione realistica della realtà, non penso c'entri molto con il rimanere indifferenti…[/quote1341585016]
Parto dal presupposto che parliamo di un Giusto.

Se questo uomo giusto dovesse assistere ad una violenza, potrebbe reagire in due modi.

Se è anche saggio, libererà la vittima e dimenticherà quello che ha visto.

Se non è saggio inizierà a torturare la sua mente con infinite domande inutili tipo “come possono accadere cose simili”? E' l'inizio della propria autodistruzione, la Morte nello Spirito.

Un tale uomo non sarà mai felice perché si è caricato di tutta la negatività dell'universo, la negatività che non gli appartiene in quanto lui è un Giusto, quella negatività altrui non lo riguarda.

Un uomo saggio non si opprime senza motivo ma gioisce della Vita. Sempre. Ogni singolo istante.