Rispondi a: La questione fondamentale

Home Forum MISTERI La questione fondamentale Rispondi a: La questione fondamentale

#16427
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[quote1379261308=Galvan1224]

Anni fa, quando non c’erano cellulari e internet, andavo in vacanza (io preferisco le piccole isole) per un paio di settimane e mi limitavo a qualche giornale e una sbirciatina ai titoli facendo le spese.
Quando tornavo mi meravigliavo di come mi sentissi leggero e pensavo dipendesse dal bel posto, dal mare.

Oggi è come ieri e domani non sarà troppo diverso, sfugge dal tempo e da ogni regola il respiro della vita.

Un caro saluto

Galvan

[/quote1379261308]
Caro Galvan, scusami che solo ora ti rispondo, ma la questione è molto complicata. Devo dire che proprio per questo motivo, e cioè, per il numero esagerato di notizie che ricevevo ho fatto una scelta di stare meno al pc.
Quest'anno sono andata in Polonia e stando in alberghetto dove la tv in camera non funzionava ero isolata dalle notizie e spesso pensavo come stavo bene senza sapere nulla.

Ma poi tornata a casa, sono rientrata nel ritmo di sempre e ho ricominciato a cercare…a dir la verità, questo cercare di essere informati mi sembra un bel circolo vizioso..dal quale difficile uscire.

La cosa che faccio ora è più mirata, preparo dei mp3 delle conferenze in polacco e in italiano e le ascolto. Su FB quasi non ci vado più…perchè lì sì che ti puoi ammalare. Insomma, viviamo dentro questo sistema, non c'è niente da fare. Possiamo solo scegliere tra la meno peggio.
:ummmmm: #bye


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.