Rispondi a: Indovinelli, enigmi e riflessioni.

Home Forum MISTERI Indovinelli, enigmi e riflessioni. Rispondi a: Indovinelli, enigmi e riflessioni.

#16483

Galvan1224
Partecipante

La seguente osservazione riguarda i forum della rivista.

Son come dei cassetti, in cui vien collocato materiale con caratteristiche simili. Non è certo un problema se a volte si sbaglia cassetto, ad esempio inserendo una compilation musicale nella categoria “misteri”, si può sempre dare un’interpretazione di ogni cosa che ricada nell’ambito scelto, e in ultima può ben essere un “mistero” la collocazione stessa…

Come vedete ho scelto questo forum per i miei interventi, perché corrisponde alla sensazione che in profondità ho dell’esistenza.
Qualunque cosa mi accada, ogni esperienza e pensiero, se lo approfondisco e ne risalgo il corso alla fine mi conduce sempre allo stesso punto, un punto interrogativo.

Ogni conoscenza che allarga man mano il nostro orizzonte, lungi dal portarci alla fine della strada, nei casi più fortunati ci permette di intravederne altre e nuove.
La conoscenza per definizione dovrebbe toglier terra sotto ai piedi del non conosciuto, del mistero stesso.
E invece non fa che ampliare il panorama, suddividendolo in ambiti nei quali lo ritroviamo come la stessa immagine nei frammenti di uno specchio spezzato. Alcuni dicono che non ci sarà fine a questo, da ogni frammento se ne formeranno altri…

Il profondo desiderio di stabilità che proviene dall’avere una qualche certezza nella vita è il motore di ogni indagine, di ogni ricerca.
Potrei far innumerevoli esempi, prendiamo la sezione “spiritualità” per iniziare.

In quel variegato ambito si può trovar veramente di tutto, tanto che è stata coniata la definizione di “spiritual market”, nel quale ognuno per inclinazione o per i motivi più disparati giunge a cercar in primo luogo risposte.
Come in un enorme bazar ci si possono trascorrer giorni a valutar la mercanzia sulle bancarelle, addirittura un’intera vita, passando dall’una all’altra.

Ma quello che si va realmente cercando è una lampada, come quelle belle di sale che stan riscuotendo meritato successo, da tener sempre accesa una volta a casa, finalmente padroni della luce… almeno fin quando possiam pagar la bolletta.

Molti dicono d’averla trovata e la lista di dove acquistarla s’allunga. Stranamente i venditori, pur riferendosi sempre alla medesima luce affermano che solo all’interno della loro lampada possa funzionar bene…

Beh, che si può fare? Stante che provarle tutte è impossibile, par ovvio che a chi sia in cerca di certezze si presenta la peggior situazione possibile, poiché in quest’ambito (spirituale) quello che si vuol conoscere è la verità.
Le verità parziali, limitate, non gli assomigliano neppure.

Come la riconoscereste dunque la verità?
Posto che ne possiate saggiar diverse, con quali strumenti la valuterete?

Non conosco i vostri, vi dirò il mio.
Se mai avessi la fortuna rara d’incontrar una tal cosa – la verità – mi affiderei a quel senso di meraviglia, di pervasività (di mistero, in sostanza) che la sua presenza mi procura per saper che sia essa e non altro.

Quando mi trovo a provar quel senso tutto il resto vien meno.
Le domande scompaiono, perché originano da risposte che già conosciamo, non esistendo da sole.

Può un minimo riflesso di quel mistero vivente esser imprigionato nelle parole scritte in un forum?

Questo spetta a voi dirlo.
Dove lo sentiate possibile è un luogo che vi si addice.

Un saluto

Galvan