Rispondi a: Incredibile cosa ne pensate?

Home Forum MISTERI Incredibile cosa ne pensate? Rispondi a: Incredibile cosa ne pensate?

#16572
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Non sapevo dove mettere questa incredibile notizia…non sarà uno scherzo del 1 aprile :ummmmm:
ma visitate questo sito…
http://hamptoncreek.com/
Le uova che si coltivano
L'alternativa alle uova esiste ed è completamente vegetale.

http://www.zeusnews.it/n.php?c=20793
Ha attirato l'attenzione di uomini come Li-Ka Shing, il più ricco d'Asia, e Bill Gates l'iniziativa di Hampton Creek Foods.

Dire di che cosa si tratti è semplice, nonostante il lavoro svolto da quest'azienda sia molto: trovare un sostituto vegetale per le uova.

L'idea di partenza è frutto dell'inventiva di Josh Tetrick, trentaquattrenne americano con un passato speso lavorando per le Nazioni Unite nell'Africa subsahariana.

Contattando amici e conoscenti, Tetrick ha messo insieme una squadra di cuochi per trovare una prima alternativa alle uova; quindi, dopo una raccolta fondi, ha iniziato ad assumere biochimici e scienziati esperti di alimentazione, costituendo così la Hampton Creek.

In un anno e mezzo, la squadra è riuscita a produrre maionese e impasto per i biscotti che non hanno alcun bisogno di uova.

Grazie al successo ottenuto e testimoniato dalle vendite della maionese in Colorado (USA), Tetrick ha avviato lo scorso anno una campagna di raccolta fondi che gli ha permesso di ottenere finanziamenti per 23 milioni di dollari.

Il giovane imprenditore sostiene che la sua alternativa è più economica, salutare e “umana” (riferendosi alle condizioni di alcuni allevamenti di galline) rispetto alle uova.

L'obiettivo ora è ampliare il catalogo dei prodotti disponibili, aggiungendo sempre più alternative vegetali.

«Al cuore» – spiega Tetrick – «siamo un'azienda tecnologica». Come Amazon, che pur avendo molte attività non strettamente legate alla tecnologia è su questa che basa la propria attività.


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.