Rispondi a: E se il tempo non esistesse affatto?

Home Forum MISTERI E se il tempo non esistesse affatto? Rispondi a: E se il tempo non esistesse affatto?

#16612

Omega
Partecipante

[quote1404407133=orsoinpiedi]
Noi siamo le nostre azioni, e tramite esse creiamo la storia.
[/quote1404407133]
Di conseguenza o niente è scritto (come sostengo) o tutto è scritto perché non esiste la storia senza i suoi protagonisti, sarebbe impensabile descrivere l'azione senza descrivere chi la compie. Chiunque pretende di vedere un'azione nel futuro dovrebbe vedere anche colui che la compie, non può scindere le due cose dicendo che l'uomo è comunque libero di non compiere l'azione che lui avrebbe visto compiersi.

[quote1404407133=orsoinpiedi]
Per me il futuro non esiste, come non esiste il quadro prima di essere dipinto.
[/quote1404407133]
Siamo d'accordo.

[quote1404407133=orsoinpiedi]
Inoltre, seguendo il tuo pensiero, come puo esistere movimento in assenza di tempo?
[/quote1404407133]
Chi è che insegna questo? Certo che il tempo esiste. In una data X è nata una stella X, in una data Y è morta una stella Y, il tempo nell'universo è cambiamento. La coscienza di tipo umano e individuale esiste in uno spaziotempo preciso e dura tot anni terrestri – quindi “si muove” (cambia) in uno spazio e in un tempo – ma la sua caratteristica principale è la capacità di percepire istantaneamente e direttamente la realtà, senza dipendenza dal tempo e dallo spazio, per cui si parla dell'assenza del tempo e dello spazio. Se poi il tempo passa e se tu-coscienza modifichi la tua posizione rispetto allo spazio circostante, è perché logicamente 'desideri' interagire con diversi o infiniti spazitempi, e non perché avresti bisogno del tempo e dello spazio per comprendere e/o percepire la realtà. Quando leggi un libro, devi aspettare delle ore oppure giorni. Per la coscienza è molto diverso: essa non deve attendere niente e nessuno in quanto funziona subito, è cosciente del Tutto e dell'Uno senza dover elaborare, senza confrontare, senza cercare e processare tanti dati più o meno disponibili. Non è la coscienza ad aver bisogno del tempo e dello spazio ma la coscienza può utilizzare questi due strumenti per Amare e Creare, per interagire costruttivamente con l'infinito. Tra l'altro anche la velocità della luce pur essendo grande non è illimitata, in ogni contesto le onde-particelle dei campi elettromagnetici si muovono con più o meno 'difficoltà'. Senza lo Spazio e senza il Tempo non potresti manifestarti qui ed ora nella Energia/ Materia che conosciamo.

[quote1404407133=orsoinpiedi]
Stai parlando di una coscienza atemporale?
[/quote1404407133]
Non c'è una “coscienza temporale” anche quando si serve di tempo per esistere. Se comincia a considerare il tempo perde la sua caratteristica principale, dunque smette di essere coscienza trasformandosi nella mente convenzionale.

[quote1404407133=orsoinpiedi]
Anch'essa non potrà conoscere il futuro, casomai calcolarne le eventuali possibilità.
[/quote1404407133]
Appunto, il futuro non può essere “visto” perché non c'è, possiamo ipotizzare quello che accadrà.