Rispondi a: SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI

Home Forum EXTRA TERRA SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI Rispondi a: SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI

#17139
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1264874314=zret]
E se fossero armi terrestri per causare le tempeste solari dal 2012?
[/quote1264874314]
volendo ipotizzare che siano oggetti artificiali, io seguo l'idea di Haramein visto che ha già analizzato la cosa che non è nuova, sembra anche ci sia una corrispondenza tra piccole emissioni di plasma e l'apparizione degli oggetti perchè credo che sia dovuto al fatto che entrano ed escono dalla singolarità nel sole che dobbiamo vedere come un vortice alimentato da una singolarità ,non un corpo che si autoconsuma, questo direi che spiegherebbe anche il perchè ad esempio Betelgeuse si è ridotta di dimensioni

Questo suggerisce che un più grande mistero si nasconde sotto la struttura del Sistema Solare che la scienza non ha ancora compreso: se in qualche modo avviene una creazione continua, allora forse un sistema solare può eventualmente svilupparsi in una intera galassia, e il campo della Spirale di Parker si riempirà di stelle, creando così i bracci galattici. Proseguendo il discorso, una tale nozione sembrerà sempre meno assurda.
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm
http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.5761
http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4875
appare una sfera nella sua parte irradiante esteriore perchè plasmata dal campo magnetico
http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4623
Nassim con il suo team scientifico, ha scoperto una nuova soluzione delle equazioni di campo di Einstein che incorpora gli effetti di torsione e della forza di Coriolis. Inoltre, sono stati prodotti calcoli per descrivere il comportamento collettivo e coerente delle dinamiche del plasma delle ergosfere che orbitano gli orizzonti degli eventi dei buchi neri, richiedendo un vacuum polarizzato altamente strutturato, col risultato di una visione alternativa dei buchi neri, dove la porzione del buco bianco esterno circonda il buco nero interno.

Haramein ci fa notare che questa comprensione della struttura della realtà ci viene insegnata anche nei cerchi nel grano, comunque sia se ci stiamo arrivando noi possiamo pensare che ci siano arrivati da tempo altre civiltà prima di noi e che sappiano gestire questa fisica dei vortici che crea la realtà dal micro al macro e quindi possono controllare le stelle ad esempio come ci suggerisce anche Kaku

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5715
– Tipo 2: il vero salto di qualità. Secondo Kaku, una civiltà di tipo 2 è virtualmente immortale, sia per quanto riguarda l’individuo che per quanto riguarda l’insieme. C’è un problema sul pianeta di origine? Lo si risolve senza troppi problemi, anche se significasse spostare il pianeta dalla propria orbita. Problemi di natura energetica? Non esistono in una civiltà di tipo 2: questo tipo di evoluzione consentirebbe di estrarre energia direttamente dagli astri, sfruttare in modo efficace l’antimateria, esplorare diversi sistemi solari senza problemi di tempo o di distanze.

– Tipo 3: l’evoluzione del tipo 2 è una civiltà che ha il dominio di tutte le leggi della fisica, e di conseguenza il controllo sullo spazio e sull’ energia prodotta da migliaia, se non milioni di stelle. Esplora la galassia senza problemi, visita pianeti sfruttando intelligenze robotiche e macchine di Von Neumann, può eseguire viaggi di migliaia di anni luce nello stesso tempo che impieghiamo noi per arrivare sulla Luna.

Probabilmente ci hanno anche salvato da poco
[youtube=425,344]6ZpySJH-zBs