Rispondi a: SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI

Home Forum EXTRA TERRA SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI Rispondi a: SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI

#17872
Richard
Richard
Amministratore del forum

Anche all'Aquila a quanto pare si è verificato

The earthquake lights (EQL) of the 6 April 2009 Aquila earthquake,
in Central Italy
http://www.nat-hazards-earth-syst-sci.net/10/967/2010/nhess-10-967-2010.pdf

C. Fidani
Dipartimento di Fisica, Università di Perugia, Via A. Pascoli, Perugia, Italy

Abstract. A seven-month collection of testimonials about
the 6 April 2009 earthquake in Aquila, Abruzzo region,
Italy, was compiled into a catalogue of non-seismic phenomena.
Luminous phenomena were often reported starting
about nine months before the strong shock and continued until
about five months after the shock. A summary and list of
the characteristics of these sightings was made according to
20th century classifications and a comparison was made with
the Galli outcomes. These sightings were distributed over a
large area around the city of Aquila, with a major extension
to the north, up to 50 km. Various earthquake lights were correlated
with several landscape characteristics and the source
and dynamic of the earthquake. Some preliminary considerations
on the location of the sightings suggest a correlation between
electrical discharges and asperities, while flames were
mostly seen along the Aterno Valley.
—————-

Sette mesi di testimonianze sul 6 Aprile 2009 all'Aquila, in Abruzzo, sono entrate in un catalogo di fenomeni nonsismici. Fenomeni luminosi sono stati spesso riportati da nove mesi prima della scossa forte e per cinque mesi circa dopo la scossa. E' stato prodotto un riassunto delle caratteristiche di questi avvistamenti e un confronti col risultato di Galli. Questi avvistamenti erano distribuiti in una grande area attorno all'Aquila, con maggior estensione al nord fino a 50km. Varie luci del terremoto sono correlate con diverse caratteristiche del paesaggio e con la fonte e la dinamica del terremoto. Alcune considerazioni preliminari sul luogo degli avvistamenti suggeriscono una correlazione tra le scariche elettriche e le asperità, mentre le fiamme sono state viste soprattuttoi lungo la valle Aterno.
———

I fenomeni luminosi del terremoto aquilano del 2009 (Fidani 2010) risultano molto simili a quelli descritti nelle
cronache dei forti terremoti del XVIII secolo. Dal confronto con la lettura della pubblicazione del sacerdote naturalista
Ignazio Galli all'inizio del XX secolo (Galli 1910), si può concludere che le descrizioni dei fenomeni luminosi del
terremoto dell'Aquila e dei terremoti più recenti siano del tutto simili a quelle raccolte in occasione dei terremoti del
passato.
http://www.itacomm.net/EQL/2010_2_Fidani.pdf