Rispondi a: Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

Home Forum EXTRA TERRA Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla? Rispondi a: Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

#18168

Contattomassivo
Partecipante

Ciao a tutti, sono l'amministratore del sito di Antonio e Simona. Ogni tanto mi piace fare delle ricerche con google su quello che pensa la gente di questo caso. Non mi sono mai preoccupato di scrivere da nessuna parte ed ora ho deciso di farlo qui. All'inizio mi dispiaceva leggere in giro per la rete commenti tanto sciocchi perchè ho investito molto tempo e fatica per cercare di realizzare un tentativo di comunicazione con le persone su questi temi e tutto a mie spese. Poi mi sono ricordato di quello che è alla base della società odierna e non mi sono poi più stupito di tutti i commenti e i pensieri sulla questione, anzi mi faccio sempre tante belle risate perchè alla fine ho il lusso di sapere come stanno veramente le cose e questo mi pone in una posizione privilegiata e di vantaggio rispetto agli altri. L'esperienza che ho avuto e la mia buona mente razionale hanno fatto si che mi ricercassi da solo le prove della mia realtà. Al contrario di molti che si credono maestri nella psicologia umana e nell' analisi delle cose a “mani vuote”, io ho imparato a rimanere nel dubbio nel momento in cui non potevo ancora tirare le somme di una situazione. Ho imparato soprattutto a cercare le cose che mi servono e non ad aspettarle seduto comodamente dietro un computer. Se pensate che la rivelazione possa arrivarmi dalla lettura di qualche sito web vi state sbagliando di grosso. L'informazione, e dovreste saperlo bene, è oggigiorno uno dei beni più preziosi. Perchè sapere come stanno le cose… … vi pone in una posizione di vantaggio. Lo sanno bene i militari e lo sa bene chi vi governa e chi produce i prodotti da scaffale. L'informazione si paga a peso d'oro. Il problema che si pone ad un utente di media coltura su internet, è la difficoltà di discriminare tra una pirite e un pepita d'oro; soprattutto perchè i mezzi che sono stati messi a disposizione dell'utente medio sono resi di difficle utilizzo a causa delle impostazioni mentali che fin da piccoli vengono imposti, strutture e forme di pensiero limitanti.
Ora se vi venisse detto quella che è la verità, la sapreste riconoscere? Se vi venisse detto come stanno le cose senza aver fatto nulla per sbrogliare la matassa, ci credereste?
Signori, quello che si vuole fare è indicare un percorso, sarà vostra decisione imboccarlo o meno, secondo le vostre idee, i vostri concetti e le vostre credenze.
Volete le prove? iniziate da internet poi continuate al di fuori. 😉