Rispondi a: Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

Home Forum EXTRA TERRA Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla? Rispondi a: Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

#18432
Richard
Richard
Amministratore del forum

“UFO E NEWAGE CONGRESS”

PARTE II
Istanbul – Turchia – Giugno 2009

http://www.giorgiobongiovanni.it/ita/varie/cronache.html
..La sala sempre gremita di gente ad avallare anche oggi il serio lavoro svolto da Haktan e il suo staff. Dopo un rapido spuntino il pomeriggio diventa teatro di eventi cosmici.
Antonio è nervoso… sono appena le 14:50… esce dalla sala, mi invita a seguirlo fuori perché sente il solito richiamo interiore. Fabio e Simona ci seguono e ci posizioniamo in un prato adiacente l’ingresso del convegno. Un cielo limpido e privo di nuvole si anima con la presenza di un oggetto luminoso. E’ Antonio a segnalarlo. Filma tempestivamente il movimento di un oggetto bianco di energia, una tipologia ben nota ad Antonio, filmata e fotografata in varie occasioni anche da altri testimoni in varie parti del mondo. Immediatamente ci raggiunge Yalcin Yalman, un importante testimone e “vigilantes” turco, che con la sua telecamera cattura anche lui i veri protagonisti del convegno. Timidamente fanno capolino oltre al personale dell’hotel, anche le moltissime persone giunte ad ascoltare i relatori… ignari che sarebbe stato solo l’inizio.
L’oggetto si fa riprendere per circa 5 minuti, tempo necessario a scolpire nelle coscienze dei testimoni la loro presenza pacifica e incisiva. Rientriamo tutti all’interno della sala a continuare a rivestire ognuno la propria parte per un attimo smarrita e unificata in un unico ruolo collettivo: la veste di testimone. L’astronave viene denominata da Antonio “deltoide” di tipo “geometrico variabile” a causa della struttura mutaforme manifestata durante la sua evoluzione.
Riprendo la mia postazione e cerco con tempestività un contatto attraverso Skype con i fratelli di Porto Sant’Elpidio in Italia per commentare e condividere l’accaduto. Dopo circa 30 minuti richiamano la mia attenzione moltissime persone che dalla mia sinistra escono dalla sala e si riversano nuovamente all’esterno dell’hotel. Un vero fiume in piena che con frenetico entusiasmo scavalca la diga dell’ufficialità e si lascia trasportare da un letto già disegnato.
Come un forte abbraccio, fanno da cornice ai due strumenti del cielo Yalcin e Antonio, già posizionati a riprendere una seconda manifestazione di questi esseri che irrompono nel nostro quotidiano torpore. Assistono tutti all’evoluzione di una “sfera ad alta quota” che pulsa in direzione del sole scomparendo poi dopo 3 minuti dietro le nuvole, questa volta anche in compagnia della troupe televisiva nazionale appena giunta con un mezzo attrezzato. Un vero evento!..